Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBoston Celtics Malcolm Brogdon “arrabbiato coi Celtics” dopo la trade sfumata

Malcolm Brogdon “arrabbiato coi Celtics” dopo la trade sfumata

di Riccardo Rivoli

Malcolm Brogdon si sarebbe offeso dopo aver appreso che i Boston Celtics avevano provato a inserirlo nella trade che ha portato Porzingis nel Massachusetts. 

A giugno la dirigenza dei Celtics ha imbastito una grossa trade che avrebbe spedito l’ex Pacers ai Los Angeles Clippers, Marcus Morris a Washington, il tutto per arrivare a Kristaps Porzingis. La trade è sfumata a causa dei Clippers, che erano preoccupati per l’infortunio al braccio destro di Brogdon. Allora la franchigia ha virato su un‘altra trade con la quale hanno ceduto Marcus Smart ai Grizzlies, acquisendo comunque il lettone.

Gary Washburn del Boston Globe, intervistato al podcast “Celtics Beat” di CLNS, ha affermato: “Sono preoccupato per Malcolm, perché non abbiamo sue notizie ed è arrabbiato con la franchigia. Temo che la comunicazione tra le due parti non sia stata felice.”

Washburn ha poi specificato che la situazione da lui descritta si riferisce alla fine di giugno: “Non era felice a luglio. Sarà ancora scontento a settembre? Non lo sappiamo. Non ha parlato per tutta l’estate. Ma Malcolm Brogdon non era contento dello scambio o di poter essere scambiato. Era arrabbiato.” 

Coach Joe Mazzulla a luglio ha parlato di un “processo di guarigione” riguardo al rapporto tra il giocatore e la franchigia. E’ fondamentale che questo processo vada a buon fine visto che, dopo l’addio di Smart, il Sixth Man of the Year in carica rimane l’unica point guard di livello in rotazione oltre a White.

You may also like

Lascia un commento