fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsDenver Nuggets Ai Nuggets lo scontro diretto con i Jazz, per Jokic tripla doppia storica

Ai Nuggets lo scontro diretto con i Jazz, per Jokic tripla doppia storica

di Lorenzo Brancati

Dopo essere stati protagonisti del maxi scambio di martedì notte, i Denver Nuggets di Nikola Jokic sono scesi in campo contro gli Utah Jazz. Le due squadre stanno orbitando nelle prime cinque posizioni nella Western Conference, e uno scontro diretto del genere non può che valere doppio. Alla fine l’hanno spuntata i Nuggets, per 98-95.

Per tutta la partita Denver ha inseguito, per poi passare definitivamente in vantaggio negli ultimi minuti di gioco. Complici i recenti movimenti di mercato, e diversi infortuni, la squadra di Coach Mike Malone ha potuto schierare una rotazione di soli sette uomini. Questo però non ha scoraggiato i suoi giocatori chiave, che anzi si sono presi tutti sulle spalle.

Jamal Murray ha infatti segnato 31 punti, con 4 tiri segnati su 9 tentati da oltre l’arco, mentre Nikola Jokic ha fatto registrare una tripla doppia storica da 30 punti, 21 rimbalzi e 10 assist. Solo il nono della storia con una prestazione da 30-20-10.

“Nessuno pensava che avremmo potuto vincerla. Tutta la pressione era su di loro.” ha affermato il serbo “Noi avevamo solo sette uomini sani, ma tutti si sono fatti avanti. Tutti erano presenti al 100%. Non volevamo mollare. Non ci interessava che saremmo stati giustificati, siamo andati là fuori e abbiamo dato il massimo.”

Come detto, Denver si è trovata quasi sempre ad inseguire, arrivando anche a -15 nel terzo quarto. Un passaggio a vuoto di Utah ha però permesso agli ospiti di rientrare in partita, e non se lo sono fatti ripetere due volte.

Coach Malone ha detto dei suoi: “Siamo un gruppo estremamente resiliente. Crediamo nell’altro e non dubitiamo mai di noi. Non vincevamo in questo palazzetto da nove partite. Venire qui e vincere in sette, con le giocate decisive di tutti, rende questa la vittoria più bella dell’anno.”

Al di là della valenza simbolica e morale di una vittoria del genere, c’è da sottolineare quella di classifica. I Nuggets si sono infatti riavvicinati al secondo posto dei Los Angeles Clippers, ora solo a 0.5 gare di distanza, e hanno fatto scivolare i Jazz di nuovo al quinto posto, seppur con lo stesso record degli Houston Rockets, quarti. Tutto questo, rimanendo a solo 1.5 gare di vantaggio sugli arrembanti OKC Thunder, che hanno agganciato i Dallas Mavericks al sesto posto. Ad Ovest ci sarà da divertirsi.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi