Paul George, addio ad OKC e Westbrook con tanto di ringraziamento
143445
post-template-default,single,single-post,postid-143445,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Paul George, ringraziamenti per OKC e Russell Westbrook

Paul George

Paul George, ringraziamenti per OKC e Russell Westbrook

Paul George, in maniera clamorosa ed inaspettata, nella giornata di ieri è approdato ai Los Angeles Clippers, insieme a Kawhi Leonard. I due vanno così a formare un duo potenzialmente devastante, in grado di scardinare le gerarchie della Western Conference.

In tutto questo, comunque, l’ormai ex Thunder ha voluto ringraziare la franchigia per gli anni trascorsi in Oklahoma, risultati comunque al di sotto delle aspettative inizialmente formatesi.

PAUL GEORGE: IL POST DI TWITTER ED INSTAGRAM PER OKC

Nello specifico, l’ex ala piccola dei Pacers ha apertamente elogiato tutta l’organizzazione degli Oklahoma City per gli ultimi due anni passati insieme, dalla dirigenza ai compagni di squadra, mediante un lungo post su Instagram.


I ringraziamenti di George, come è evidente, vertono anche su Russell Westbrook, facendo così dissipare definitivamente le voci su una presunta lite. A conferma di ciò, tra l’altro, vi è un tweet del neo giocatore dei Clippers, nel quale si invitava a non accusare la point guard dei Thunder di aver provocato tale precoce addio dell’ala piccola allo stato dei Thunder.


In un solo giorno, dunque, il panorama cestistico della NBA è stato letteralmente stravolto. Il passaggio dell’ex OKC in California, unito anche all’ufficialità del trasferimento di Cousins all’altra franchigia di Los Angeles, i Lakers, ha sicuramente arricchito, e non di poco, la competitività nel prossimo campionato. Ma i cambiamenti potrebbero essere non finiti qui: anche Russell Westbrook sembra destinato a lasciare i Thunder, con la volontà di unirsi ad una franchigia in grado di competere sin da subito al titolo.

Ad ogni modo, una cosa è certa: finalmente si vedrà una lega quanto mai combattuta e ricca di sorprese. Da ottobre ci sarà da divertirsi.

Tommaso Ranieri
tommi-ranieri@hotmail.it

Studente di Giurisprudenza, amante del basket, in modo particolare del campionato NBA, e dello sport in generale.

No Comments

Post A Comment