fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Pelicans, Zion Williamson rivela: “Volevo passare un altro anno al college”

Pelicans, Zion Williamson rivela: “Volevo passare un altro anno al college”

di Francesco Catalano

Zion Williamson ha rivelato un retroscena incredibile riguardo il suo percorso personale che lo ha visto passare da Duke college alla NBA. Ospite della trasmissione podcast “The Ringer” del compagno di squadra JJ Redick, ha messo chiarezza su un’eventualità che secondo molti sarebbe stata possibile.

Mentre Zion ha voluto con forza ribadirla. Nella sua prima stagione al college, Williamson ha fatto già la differenza e non ci è voluto molto perché lo stesso Steve Kerr lo paragonasse al talento cristallino di LeBron James. Nonostante anche il problema al ginocchio che nella scorsa annata lo aveva tenuto un po’ ai box, era evidente a tutti che sarebbe stato la scelta numero uno assoluta al Draft 2019. E così è stato. Quella scelta è andata clamorosamente ai Pelicans e così Zion è approdato a New Orleans.

Ma forse sarebbe potuta non andare così. Infatti Zion ha confessato che non era sicuro di voler fare il grande passo e di voler subito andare a giocare in NBA. La sua intenzione era quella di rimanere a giocare un altro anno al college nella sua stagione da sophomore. Una cosa che avrebbe avuto del clamoroso con un ragazzo dal suo incredibile potenziale. “Nessuno mi crede mai. Io volevo davvero tornare indietro” ha detto Williamson.

Coach Mike Krzyweski di Duke, però, non lo avrebbe accolto di nuovo perché voleva che il suo giocatore facesse la cosa migliore per la sua carriera, ovvero giocare fin da subito in NBA. Non c’era alcun motivo per aspettare. Alla fine un ruolo decisivo nella scelta finale lo hanno avuto anche la madre e il patrigno. Così il prodotto di Duke ha ricevuto dai Pelicans un biennale da 20 milioni di dollari.

I primi mesi sono stati, a dir poco, scoppiettanti con tutto l’hype che si era creato attorno alla sua figura. E in pre-season ha dato davvero spettacolo trascinando i suoi Pelicans in una sfilza di vittorie e creando un ambiente festoso e contagioso. Purtroppo, però, Zion non ha fatto ancora il suo esordio in NBA a causa del problema al ginocchio che lo tiene ai box dall’inizio della stagione. Le prime previsioni lo vedevano già in campo a dicembre, ma così non è stato.

In alcune dichiarazioni, David Griffin, vice presidente esecutivo dei Pelicans, ha sostenuto che non volevano forzare il suo rientro. Per fare in modo che l’infortunio non si rappresentasse di nuovo in futuro. Ora però siamo già a gennaio inoltrato ed è lecito attendersi che il suo esordio sia sempre più vicino. Intanto i suoi Pelicans, dopo un disastroso avvio di stagione, si stanno un po’ ritrovando. Infatti, nelle ultime uscite sono arrivate anche diverse vittorie come quella di stanotte ai danni dei Bulls.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi