fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBrooklyn Nets Sean Marks: “Giocatori dei Nets positivi al coronavirus non hanno più sintomi”

Sean Marks: “Giocatori dei Nets positivi al coronavirus non hanno più sintomi”

di Giovanni Oriolo

Esattamente quindici giorni dopo l’annuncio da parte del front office dei Brooklyn Nets, riguardo la positività di quattro giocatori del roster al coronavirus, il general manager  Sean Marks ha affermato che tutti i giocatori non mostrano più sintomi.

Durante la teleconferenza di mercoledì mattina con i giornalisti, Marks ha affermato che i giocatori dei Nets che stavano in quarantena sono guariti. Nonostante ciò i ragazzi continueranno a rispettare le misure loro imposte. “Per quanto riguarda la squadra noi, come tutti gli abitanti di New York e del resto del mondo, stiamo cercando di affrontare la malattia rispettando le linee guida dette dal governo“.

Sean Marks ha aggiunto che i giocatori colpi dal virus verranno ritestati solo se il governo o NBA lo richiederanno. La stagione NBA è stata sospesa l’11 marzo, da allora, più di una dozzina di giocatori e James Dolan, proprietario dei Knicks, sono risultati positivi al COVID-19.

Irving e KD possibilità di recuperare, ma con tempi più lunghi

In questo periodo di pausa, molte squadre hanno distribuito attrezzature per l’allenamento nelle case dei loro giocatori, così da permettergli di tenersi in forma. Per diversi giocatori, inoltre, questa è anche l’occasione per rientrare dai propri infortuni. Ad esempio, sempre per rimanere in casa Nets, Kyrie Irving è fermo da inizio marzo per via di un intervento chirurgico alla spalla, mentre Kevin Durant non è ancora rientrato dall’infortunio al tendine d’Achille subito durante le Finals del 2019.

Proprio Marks in prima persona ha affermato che entrambi i giocatori stanno continuano la loro riabilitazione, ma che  i tempi di recupero delle due star potrebbero aumentare, perché le strutture dove fanno fisioterapia sono state chiuse. Il GM dei Nets ha aggiunto che si saprà di più sull’argomento tra tre settimane/un mese, ossia quando saranno più chiari anche i piani della lega sulla ripresa della stagione.

Non posso dirvi con certezza quando torneranno Kyrie e Kevin e se lo faranno in questa stagione. Molto dipenderà anche da quando e se si riprenderà a giocare. Però non penso neanche sia giusto, per loro e per il resto del team, pensare a ciò in questo momento. Suppongo che tutti abbiano da pensare a cose ben più importanti e molto più pressanti

I Brooklyn Nets vicini agli ospedali e agli abitanti di New York

Durante la sua lunga conferenza telematica, Marks ha anche affermato che il proprietario del team di Brooklyn Joe Tsai e il gruppo Alibaba stanno lavorando per rifornire gli ospedali di New York. Le strutture ospedaliere della città, infatti, si stanno dimostrando purtroppo carenti di dispositivi e materiale necessario alla situazione. “Sappiamo che abbiamo molta strada da fare prima di tornare alla normalità. Per riuscirci ci vorrà l’aiuto di ogni singola persona, ogni membro dello staff, ogni giocatore“.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi