fbpx
Home NBANBA News I Sixers tagliano stipendi dei dipendenti, Joel Embiid dona 500mila dollari

I Sixers tagliano stipendi dei dipendenti, Joel Embiid dona 500mila dollari

di Michele Gibin

I proprietari di Philadelphia 76ers e New Jersey Devils (NHL) comunicano che gli stipendi di tutti i dipendenti, compresi i giocatori, saranno decurtati a soli 4 giorni settimanali lavorativi per fra fronte all’emergenza coronavirus ed allo stop delle stagione NBA e NHL, e Joel Embiid si fa avanti per coprire parte dei “buchi”.

La Harris Blitzer Sports & Entertainment sostiene una decisione “che tiene conto dell’impatto a lungo termine che la sospensione a tempo indeterminato degli eventi live potrò avere” sulla compagnia e sui bilanci, ma al contempo si impegna a non ridurre il personale, in cambio di una decurtazione dello stipendio. Una mossa che impatterà su giocatori, staff e front e back office delle due squadre, un taglio che arriverà anche al 20% sul salario a tempo pieno, ed a seconda delle fasce di retribuzione.

Senza più partite, squadre e arene non beneficeranno più dell’indotto derivato dalla vendita di biglietti, pacchetti e abbonamenti, e dai pedaggi dei parcheggi, nonché del merchandising ufficiale venduto nelle arene, per un totale di mancati introiti globale per la sola NBA stimato fino ad 1 miliardo di dollari se la stagione venisse cancellata, cifra cui, per i gruppi proprietari di più franchigie, vanno a sommarsi anche quelle della NHL come in questo caso.

Per andare incontro a quanti possano trovarsi in difficoltà a causa della sospensione della stagione, la star dei Sixers Joel Embiid ha però deciso di devolvere 500mila dollari ad un fondo che sosterrà i dipendenti della squadra in un momento di grande incertezza.

Per quanto riguarda i soli giocatori, nei giorni scorsi la NBA ha comunicato che gli stipendi saranno versati per intero fino al prossimo 1 aprile, dopodiché la lega sospenderà il pagamento fino alla metà del mese, esercitando una clausola prevista dal contratto collettivo.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi