fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Spurs fuori dai playoffs 23 anni dopo, Popovich: “Non guardiamo al passato”

Spurs fuori dai playoffs 23 anni dopo, Popovich: “Non guardiamo al passato”

di Francesco Schinea

Alla fine anche i San Antonio Spurs si sono dovuti arrendere: dopo 23 anni gli uomini di Gregg Popovich non disputeranno i playoffs. La sconfitta contro gli Utah Jazz ha sancito l’eliminazione dalla corsa ai play-in, che era comunque già arrivata prima di scendere in campo a causa delle vittorie di Suns e Grizzlies, a cui si sono aggiunti successivamente i Blazers.

Non è bastato un record di 5 vittorie e 3 sconfitte nella bolla di Orlando, nonostante l’assenza per infortunio di LaMarcus Aldridge. La stagione degli Spurs ha segnato un cambio di direzione netto rispetto ai gloriosi anni passati, lasciando tanto spazio ai giovani, nella speranza di avere già in roster il prossimo leader dei texani.

“Per molte persone questo probabilmente significa molto, ma io non guardo al passato”, ha dichiarato Popovich nel post-partita. “Guardare al passato non fa molto bene. Tutti i successi che abbiamo collezionato sono arrivati perchè avevamo grandi giocatori. A me non importa, sono entusiasta di come hanno giocato qui. Non avevamo nessuna possibilità di qualificarci e fondamentalmente i ragazzi si sono impegnati per avere questa opportunità. Sono più entusiasto per questo motivo che per quello di cui parlate ora, perchè le vittorie di cui parlate sono finite”.

Si interrompe così la striscia più lunga, a pari merito con i Sixers del 1950-71, di apparizioni consecutive ai playoffs: 22 per gli Spurs sotto la guida di Gregg Popovich.

Spurs, DeMar DeRozan non ci sta: “Non dipendeva da noi”

Nella sfida contro i Jazz, acquisiti i risultati di Phoenix e Memphis, coach Pop ha deciso di far riposare DeMar DeRozan e Rudy Gay per dare spazio alle seconde linee. Le parole di dure di serata sono arrivate proprio da DeRozan, che non ha nascosto il rammarico per aver affidato il destino degli Spurs alle altre franchigie. “Posso cercare di vivere con la consapevolezza che se fosse dipeso da noi, vincere o perdere, avremmo perso. Lo avrei accettato di più che guardare le altre squadre giocare contro squadre che fanno riposare i loro titolari, dandogli la possibilità di vincere. È stato estremamente frustrante”.

A differenza dell’ex Raptors, è stato concesso diverso minutaggio a Marco Belinelli. Il giocatore italiano potrebbe aver disputato l’ultima partita con la maglia di San Antonio, poichè diventerà free agent nel corso della prossima off-season. È riuscito comunque a mettersi in mostra grazie ai 16 punti realizzati in 30 minuti di gioco.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi