fbpx
Home NBANBA News Spurs-Suns finisce all’overtime: il quarto consecutivo per San Antonio!

Spurs-Suns finisce all’overtime: il quarto consecutivo per San Antonio!

di Francesco Catalano

I San Antonio Spurs riescono ad avere la meglio dei Phoenix Suns per 121 a 119 e lo fanno nella quarta partita consecutiva in cui giungono all’overtime. E’ un record storico nella NBA: nessun’altra squadra era mai riuscita a terminare quattro incontri uno dopo l’altro all’overtime. Questo aspetto riassume alla perfezione il momento che il gruppo di coach Gregg Popovich. Un aggettivo giusto per descriverlo potrebbe essere “rocambolesco”.

Nella partita di stanotte (l’ultima della trasferta NBA in Messico) si sono viste due squadre alla pari. Al termine dei tempi regolamentari Kelly Oubre jr. con una tripla ha forzato il tempo supplementare; poi, in un overtime giocato colpo su colpo, ci ha pensato l’esperto Patty Mills a chiudere il match.

“E’ terribile”. Così coach Popovich ha commentato a fine partita, a metà tra il serio e il faceto, questo particolare nuovo “record”. La partita, in tutta la sua intensità, è stata molto apprezzata dai tifosi messicani che hanno riempito l’arena e hanno sostenuto le due squadre in modo coriaceo. “Non ho sentito nessun fischio. Hanno semplicemente apprezzato il basket. C’era un sacco di energia nell’arena”. Questo il commento di DeMar DeRozan riguardo al particolare clima che aleggiava nel palazzetto.

Questa partita non fa che confermare il fatto che questi Spurs siano una delle squadre più insondabili di questa stagione. Inizialmente sono partiti forte con una serie di vittorie inaspettata, poi è arrivato un vero e proprio tracollo. Hanno iniziato a perdere una partita dopo l’altra: in campo la squadra sembrava sfibrata, priva di obiettivi ed interessi comuni. Uno dei momenti più bui da quando coach Popovich si trova in Texas.

Poi improvvisamente è arrivata una svolta quando meno ce lo si aspettava. Vittoria sofferta, ma di carattere contro i Los Angeles Clippers. Trionfo che ha ridato morale e stimoli al gruppo. Infine, è arrivata appunto questa serie di partite consecutive concluse all’overtime. Tre su quattro San Antonio, tra l’altro, è riuscita proprio a vincerle. Paradossalmente ha perso quella contro l’avversario meno ostico, ossia i Cleveland Cavaliers che non vincevano una partita da tempi remoti.

Le restanti vittorie sono state tutte di spessore contro Houston Rockets, Sacramento Kings e, appunto, Phoenix Suns. Come dimenticare poi la vittoria coi Rockets viziata dalla famosa schiacciata fantasma non convalidata a James Harden e da una rimonta mozzafiato.

Ora lunedì, gli Spurs incontreranno di nuovo gli Houston Rockets al Toyota Center. Chissà che non ci sarà un altro overtime.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi