fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBoston Celtics Al Madison cori per Tacko Fall, Smart: “E’ unico”, Stevens: “Lavora sodo”

Al Madison cori per Tacko Fall, Smart: “E’ unico”, Stevens: “Lavora sodo”

di Gabriele Melina

Inizia l’avventura NBA per Tacko Fall, centro di 229 cm al suo primo anno nella maggiore lega professionistica americana. Il prodotto di Central Florida University, ha fatto il suo attesissimo debutto nella gara di stanotte contro i New York Knicks, riempito, appena messo piede in campo, da cori incitanti da parte dei tifosi della Grande Mela.

In fondo, si sapeva che il debutto di Tacko Fall sarebbe stato accompagnato da una grande partecipazione da parte dei tifosi locali: il centro senegalese aveva già riscosso un grande successo mediatico a partire dal 20 giugno, giorno dell’ultimo draft in cui era stato selezionato dai Boston Celtics, e successivamente nelle summer league e nei primi incontri di pre-season.

Sono stati i vari “We want Tacko” ad accendere il pubblico newyorchese, il quale, dopo aver assistito ad una terribile sconfitta da parte della propria squadra, si è rifugiato nell’incitare Fall a mettere a referto i suoi primi due punti. L’atmosfera era talmente tanto intensa che i cori sono partiti ogni tal volta che il centro ha toccato palla.

Cifre alla mano, Tacko Fall ha chiuso la partita con quattro punti grazie a due schiacciate nel pitturato. Inoltre, egli ha sbagliato due ganci sui quali sembra stia lavorando, oltre ad una possibile aggiunta al suo arsenale, tutt’ora limitato, del tiro da tre.

Lavoriamo, assieme allo staff tecnico dei Celtics, sui miei ganci, sul mio tiro dalla media ed addirittura da oltre l’arco. All’inizio mi sembrava un po’ strano, ma ora inizio ad apprezzarlo

Tacko Fall è già riconosciuto come una “leggenda”, sui social ed all’interno del mondo NBA. Sarà, però, la sua interminabile lunghezza, il suo volto sempre sorridente a farcelo sembrare più una figura comica che un giocatore professionista. A tal proposito, hanno cercato di subentrare i suoi compagni e Brad Stevens, capo allenatore dei Boston Celtics, il quale ha voluto sottolineare il duro lavoro che Tacko Fall sta svolgendo in questo momento:

Tutti lo acclamano per la sua altezza, e lo capisco, ma allo stesso momento spero che i tifosi lo riconoscano per chi è veramente e per quanto duro sta lavorando

Anche Marcus Smart, tassello importante della rotazione dei Celtics, ha deciso di esprimere qualche parola a riguardo della mite figura del centro ventitreenne: “Tacko è un personaggio unico, ed uno come lui non ti capita spesso. Tacko è un po’ timido, difatti, quando tutto il pubblico lo acclamava, mi sono unito a loro nell’incitarlo“.

L’incontro tra Boston Celtics e New York Knicks, caratterizzato dal debutto di Tacko Fall, è risultato in una schiacciante vittoria da parte della squadra di coach Stevens. Il risultato finale recita 118 a 95, con un notevole Kemba Walker da 32 punti. Dall’altra parte invece, eccellente l’accoppiata R.J Barrett e Mitchell Robinson, con rispettivamente 26 e 17 punti a referto.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi