I tifosi Raptors sostengono la Kevin Durant Charity Foundation su GoFundMe

tifosi raptors Kevin Durant

A dimostrazione di buona fede e di sportività nei confronti dello sfortunato Kevin Durant , alcuni tifosi dei Toronto Raptors hanno lanciato sulla piattaforma GoFundMe.com una campagna di raccolta fondi per la fondazione della star dei Golden State Warriors, la “Kevin Durant Charity Foundation“.

A metà del secondo quarto di gioco di gara 5 della finali NBA 2019, Kevin Durant ha dovuto abbandonare definitivamente partita e serie a causa di una sospetta rottura del tendine d’Achille della gamba destra.

Gara 5 era la prima partita disputata da Durant ad oltre un mese di distanza dall’infortunio al polpaccio destro riportato contro gli Houston Rockets. In un primo momento, i tifosi sugli spalti della ScotiaBank Arena di Toronto avevano esultato all’infortunio di Durant, che aveva iniziato la sua partita con un perfetto 3 su 3 da dietro l’arco dei 3 punti, per poi accompagnare l’uscita dal campo del numero 35 Warriors con applausi e cori d’incitamento, una volta chiara la natura e la potenziale gravità del problema fisico.

La Kevin Durant Charity Foundation sostiene programmi di studio, sussidi e borse di studio per giovani e ragazzi in età scolare, in contesti disagiati. Gli autori dell’appello si scusano con Durant e con gli Warriors per la prova di scarsa sportività dimostrata dal pubblico di Toronto: “Una cosa che non ci si sarebbe ami aspettati dal nostro pubblico. Questi playoffs hanno vissuto alcuni momenti di bassa anti-sportività da parte di tanti spettatori (…) unitevi dunque nel fare i migliori auguri di pronta ripresa a Kevin Durant. KD ha profuso ogni goccia di energia e passione nello sport che ama, aiutiamolo a portare avanti un’altra delle sue attività predilette: aiutare gli altri, aiutare i giovani in difficoltà ed a rischio criminalità sostenendo la sua fondazione ed i programmi che sostiene“.

Tante le reazioni, social e dirette, di tanti tra compagni, colleghi ed avversari di Durant nelle ore successive la partita. Non è al momento nota l’estensione e la gravità dell’infortunio di Durant, che in caso di rottura completa del tendine potrebbe essere costretto a saltare l’intera stagione NBA 2019\20.

Così Serge Ibaka, oggi avversario di Durant ma compagno di KD agli Oklahoma City Thunder per tante stagioni, assieme a Russell Westbrook: “In un primo momento ho pensato avesse perso una scarpa, o che fosse scivolato. Poi l’ho visto a terra ed ho capito che si trattava di qualcos’altro (…) è dura per lui, Kevin ama il gioco, vederlo a terra così è stata davvero una cosa brutta, dopo tutto il lavoro fatto per tornare in campo. Sul parquet siamo avversari, ma è solo un gioco in fondo, Kevin è come un fratello per me“.