fbpx
Home Lega Basket A Reyer Venezia-Dolomiti Energia Trento: la preview

Reyer Venezia-Dolomiti Energia Trento: la preview

di Daniele Morbio

Comincia domani il decimo turno di andata di Serie A, con uno dei posticipi che mette di fronte Reyer Venezia-Dolomiti Energia Trento: la sfida infinita che ha caratterizzato le ultime tre post season riparte alle 20.30 dal Palasport Taliercio, la casa dei campioni d’Italia. La palla a due sarà alzata da Roberto Begnis, coadiuvato da Federico Di Francesco e Alessandro Nicolini, diretta su Eurosport player.

Come stanno le due squadre?

Venezia si presenta a questa sfida in una buona condizione di salute e mentale, nonostante il KO contro Varese di settimana scorsa: in casa i lagunari non hanno mai perso fino ad ora ed in Eurocup hanno staccato il pass per le Top 16 dopo il successo convincente in Turchia con il Tofas Bursa. Trento arriva al Taliercio reduce da due sconfitte consecutive tra campionato e coppa, mostrando una condizione fisica non eccezionale e pagando pesantemente l’assenza del suo leader, Aaron Craft. In casa Reyer il dubbio riguarda Stefano Tonut e Gasper Vidmar: il ragazzo triestino ha un problema al polpaccio ed è in dubbio, mentre il gigante sloveno ha un problemino ad un ginocchio.

Reyer Venezia-Dolomiti Energia Trento: le chiavi dell’incontro

La difesa: Venezia ha la seconda miglior difesa della Serie A, una squadra come Trento che perde l’imprevedibilità e il genio di Craft potrebbe pagare oltremodo l’aggressività difensiva dei veneziani. Trento invece è la terza peggior difesa della Serie A, servirà una prova maiuscola per provare a strappare i due punti.

La fisicità e i rimbalzi: Venezia sotto canestro può contare su una fisicità incredibile, con Mitchell Watt (in gran forma) e Gasper Vidmar che fanno il bello e cattivo tempo praticamente ogni settimana. Trento dovrà arginare questa fisicità, cercando di contenere anche gente come Julyan Stone e Michael Bramos che a rimbalzo si fanno sentire. Venezia in media cattura 5 rimbalzi in più di Trento, la sfida si scriverà qua principalmente.

Aaron Craft e Alessandro Gentile: uno assente, l’altro deve giostrarsi in due ruoli. L’assenza di Craft toglie 6,5 assist e 3 recuperi in media a Trento, Gentile deve giocare in due ruoli e prendersi la squadra sulle spalle: fisicamente può creare problemi ai difensori veneziani, senza però esagerare.

Mitchell Watt e Justin Knox: super duello sotto le plance. Il centro veneziano è in uno stato di grazia incredibile, mentre il centro di Trento spesso ha fornito prestazioni di livello al Taliercio. La loro fisicità, il loro atletismo e la mano morbida di entrambi sarà determinante per le sorti dei loro team, di più probabilmente per Trento, visto il talento che ha Venezia in roster.

Reyer Venezia-Dolomiti Eenergia Trento: pronostico e precedenti

Sfida numero 25 nelle ultime tre stagioni: Venezia ha vinto la finale scudetto del 2017 e i quarti di finale del 2019, Trento la semifinale del 2017. Le sfide citate erano però con coach Maurizio Buscaglia sulla panchina trentina, ora si rinnova il tutto con coach Nicola Brienza.

Pronostico: Venezia 60% Trento 40%.

Per le preview delle altre partite della decima giornata di Lega Basket Serie A clicca qui.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi