Caso Kanter, interviene Hedo Turkoglu: “Parole diffamatorie contro la Turchia”

Kanter e Knicks

Caso Kanter continua a smuovere l’opinione pubblica americana ed estera. In queste ultime ore ad intervenire sulla faccenda ci ha pensato l’ex cestista Nba Hedo Turkoglu.

Hedo Turkoglu: “Caso Kanter strumentalizza ancora il nostro Paese”

In casa New York Knicks si vive ancora una volta un gennaio ricco di polemiche e polveroni mediatici.

Se nella passata stagione è stato il caso Hornacek a sollevare polemiche intorno all’ambiente della franchigia della Grande Mela, in queste ultime ore continuano a susseguirsi voci di corridoio sul futuro del big man Enes Kanter.

L’ex Thunder, in questo momento della stagione rincorso da possibili voci di trade entro la deadline del 7 febbraio, ha già parlato della sua assenza certa dalla trasferta dei suoi Knicks in quel di Londra a causa dei suoi problemi con il passaporto.

Ad intervenire sulle recenti parole di protesta dello stesso Kanter è intervenuto in queste ore l’ex giocatore di Magic e Kings Hedo Turkoglu, attualmente ambasciatore del governo Erdogan in Turchia.

Ecco le parole rilasciate da ‘Brother Hedo‘ ai microfoni di ‘Espn.com‘:

Siamo a conoscenza delle problematiche di trasferimento di Kanter dal 2017.  In parole povere lui non può entrare in Regno Unito non per probabili minacce del governo, bensì per il suo visto del passaporto. Questo caso è stato nuovamente strumentalizzato da Kanter, che ha distorto ancora una volta la realtà da irreali giustificazioni a sfondo politico”.

LEGGI ANCHE:

Anthony Davis risponde alle critiche: “In questo momento sono tra i migliori in campo”

I Washington Wizards vincono per la prima volta ad OKC. George: “Partita strana”

Taylor su Thibodeau: “Non siamo dove pensavamo di essere”

Irving su Belinelli: “Lo scontro è stato accidentale”

Vince Carter fa gli onori di casa: “Dwyane, un onore essere stato tuo avversario” Maglia per Trae Young