AD7

J.R. Smith parla del flagrant foul su Horford: “La spinta è stata molto netta”

La guardia dei Cavaliers parla del contatto di gioco con Horford avvenuto nel corso di game-2 contro i Celtics

J.R. Smith ammette le sue responsabilità nel flagrant foul a lui fischiato nel corso di game-2 tra i Cleveland Cavaliers e i Boston Celtics.

J.R. Smith: “È stato un contatto duro ma giusto da fischiare”

I Cleveland Cavaliers ora devono necessariamente ritrovare una vittoria. Il team dell’Ohio nonostante una prestazione sontuosa del solito LeBron James; non hanno potuto arginare il potere dei giovani Boston Celtics.

Nelle prime due gare della serie contro la squadra allenata da coach Brad Stevens, è stato davvero minimo il contributo offerto dai comprimari del ‘Prescelto‘, visti completamente in affanno dopo l’agevole semifinale dominata contro i Toronto Raptors.

Uno dei maggiori sospettati è sicuramente è J.R. Smith, visto decisamente appannato rispetto all’ottima serie offerta contro il team canadese dell’ormai ex coach Dwane Casey.

Subito dopo la disfatta del TD Garden della scorsa notte, J.R. Smith ha parlato della brutta prestazione offerta in game-2 soprattutto a causa del flagrant foul da lui commesso ai danni di Al Horford.

Ecco le sue parole rilasciate alla stampa subito dopo il match di game-2:

La spinta nei confronti di Al Horford è stata abbastanza netta. I direttori di gara hanno effettuato una giusta chiamata e hanno deciso di assegnarmi un flagrant foul. In quella situazione Horford era senza difesa e non aveva il pieno controllo del corpo, ma posso capire la decisione presa dai direttori di gara. È stato un contatto duro ma giusto da fischiare”.

 

 

LEGGI ANCHE:

Jaylen Brown elogia Marcus Smart: “È nato per essere un giocatore sporco”

Tyronn Lue sulle condizioni di LeBron James: “Monitoriamo la situazione costantemente”

Mercato Raptors: la scorsa estate provato lo scambio per DeRozan

Boston Celtics, Tatum e Jaylen Brown nella storia

SEGUICI SU FACEBOOKINSTAGRAMTWITTER e YOUTUBE

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.