Home Mondiali Basket 2023 Lettonia, Luca Banchi: “Siamo nella storia” dopo la vittoria contro la Spagna

Lettonia, Luca Banchi: “Siamo nella storia” dopo la vittoria contro la Spagna

di Andrea Delcuratolo

Se c’√® una Nazionale che pi√Ļ di tutte sta stupendo in questi Mondiali FIBA 2023 √® la Lettonia di Luca Banchi. Il coach ex Mens Sana Siena e Olimpia Milano √® ora CT della Lettonia, nazionale che ha ottenuto una grandissima vittoria contro la Spagna campione del mondo e allenata da un altro italiano, Sergio Scariolo. La cosa particolare? Si tratta della prima partecipazione della Lettonia nella storia della competizione. Normale che poi coach Banchi arrivi a dire: “siamo entrati nella storia”.

Basket, Mondiali: Luca Banchi nella storia della Lettonia

Banchi ha parlato della vittoria: “Siamo entrati nella storia del basket lettone. Onestamente c’√® stato qualche momento di sconforto, grazie alle difficolt√† che abbiamo avuto soprattutto in chiusura di terzo periodo a tenere altro il ritmo sotto la pressione difensiva e offensiva della Spagna. Ma direi che in termini di continuit√† e consistenza forse √® la nostra migliore prestazione, e abbiamo meritato questa vittoria che ora ci lascia aperta la possibilit√† di puntare alla qualificazione pur essendo consapevoli di essere legati a una serie di risultati”. La felicit√† del coach si lega per√≤ alla situazione del girone L dove Lettonia, Spagna, Brasile e Canda sono tutte a 7 punti (record di 3-1).

Banchi, a ridosso della decisiva sfida col Brasile, ha poi aggiunto: “Vogliamo produrre un’altra partita di qualit√† dopo il Brasile, non sar√† facile. √ą imperativo non avere rimpianti, per una manifestazione che fino ad oggi, nonostante gli infortuni, ci ha visto protagonisti. Speriamo di fare una buona partita, poi vedremo”.¬†

La cosa bella √® che alla nazionale lettone manca il suo uomo di punta cio√® Kristaps Porzingis, approdato ai Boston Celtics in estate. E’ proprio quindi il non avere un giocatore di punta che rende la Lettonia ancora pi√Ļ compatta. Certo, ci sono Davis Bertans degli Oklahoma City Thunder, Andrejs Grazulis della Dolomiti Energia Trento, e Rodions Kurucs del Murcia (ex Houston Rockets). La Lettonia ha quindi fatto proprio il motto l’unione fa la forza. Detto, fatto.

Adesso, il cielo √® il limite per la Lettonia. Il coach lo sa bene che il ciclo non finir√† qui e anzi si augura possa durare a lungo: “Spero che anche in futuro, tra il torneo di qualificazione olimpica e l’EuroBasket 2025, questa squadra possa mantenere alte le sue prestazioni: continueremo a essere protagonisti anche nei prossimi anni, visto l’entusiasmo che questa squadra sta generando nell’intera nazione. Il basket sta raggiungendo picchi di popolarit√† che non aveva mai avuto prima, soprattutto sull’onda dei risultati di questa nazionale”.

 

You may also like

Lascia un commento