Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBoston Celtics Boston Celtics sotto 0-2. “Abbiamo grande decisione da prendere”

Boston Celtics sotto 0-2. “Abbiamo grande decisione da prendere”

di Filippo Beltrami

Proprio come capitato in Gara 1, in controllo per gran parte della partita, i Boston Celtics si sono buttati via nel quarto periodo consegnando così la vittoria ai Miami Heat. Un parziale di 24 a 9 negli ultimi 6 minuti e 39 secondi della partita ha consegnato la vittoria agli Heat. 111 a 105 il risultato finale e vantaggio per 2 a 0 nella serie per la franchigia della Florida che ora ha, in casa, la possibilità di arrivare alle NBA Finals. “Adesso ci tocca prendere una grande decisione,” ha detto l’ala dei Celtics Grant Williams. “Dovremo decidere se andare là fuori, giocare come sappiamo fare e come dovremmo fare fino alla fine dell’anno e mettere le cose in chiaro, oppure andare là tanto per e arrendersi. E non penso che questa squadra sia stata costruita per arrendersi.”

Questa è una serie basata sulla disciplina e sulla mentalità,” ha detto il coach di Boston Joe Mazzulla. “E ci sono stati dei momenti durante la partita in cui noi non eravamo la squadra più disciplinata in campo.” Dopo una schiacciata eseguita da Williams a 3 minuti e 52 secondi dalla fine della partita, i Celtics non hanno più segnato un tiro per il resto della gara, sbagliando gli ultimi quattro tiri e commettendo due palle perse.

L’unico giocatore ad aver concluso la gara con più di 20 punti per i Boston Celtics è stato Jayson Tatum. Il prodotto di Duke ha segnato 34 punti, sbagliando però tutti i suoi tiri presi nel quarto quarto. “Dobbiamo eseguire meglio. Eravamo in doppia cifra di vantaggio in entrambe le partite e una palla persa o un rimbalzo offensivo e poi una tripla hanno cambiato tutta l’inerzia della gara. Quindi quando siamo sopra dobbiamo essere più bravi a fare quelle che io chiamerei giocate vincenti.”

Dobbiamo solo rimanere in equilibrio,” ha detto Jaylen Brown alla fine di una gara da 16 punti, tirando però 7 su 23 dal campo. “Penso che a volte siamo troppo veloci. E poi giochiamo solo a basket. In queste situazioni dobbiamo essere più presenti. Sembra come se ci lasciamo sfuggire la partita dalle mani quando ci troviamo in queste situazioni. Ora dobbiamo tornare fuori e combattere. In entrambe queste partite loro sono stati capaci di uscirne vincitori, ma chi dice che non possiamo fare lo stesso noi nelle prossime due partite? Dobbiamo solo essere pronti per giocare a basket. Non possiamo perdere la nostra confidenza. Ne mancano ancora quattro. E poi ne uscirebbe una storia ancora più bella.”

You may also like

Lascia un commento