Kyrie Irving, "basse probabilità" di un ritorno a Boston, Ainge: "C'è dialogo"
140185
post-template-default,single,single-post,postid-140185,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Kyrie Irving, “basse probabilità” di un ritorno a Boston, Danny Ainge: “C’è dialogo”

kyrie irving

Kyrie Irving, “basse probabilità” di un ritorno a Boston, Danny Ainge: “C’è dialogo”

Kyrie Irving non crede ad un suo futuro ai Boston Celtics, e non disdegna affatto l’opzione New York City, Manhattan o Brooklyn che sia, per la sua prossima avventura NBA.

E’ questo il bilancio che Ian Begley di NSY TV traccia a quasi un mese dall’inizio della free agency NBA più calda degli ultimi anni. Secondo Begley, in questo momento sarebbero molto basse le possibilità di rivedere Irving di nuovo in bianco-verde per la prossima stagione:

Nei giorni scorsi, alcune persone vicine a Kyrie Irving hanno parlato di ‘basse probabilità’ che Irving possa restare a Boston, aggiungendo come il giocatore non abbia mai smesso di considerare New York (Nets o Knicks) quale possibile destinazione

Ed allo stesso modo, l’interesse di New York Knicks e Brooklyn Nets per il campione NBA 2016 con la maglia dei Cleveland Cavs non è mai stato un mistero.

In marzo, l’allora analyst per NBA TV David Griffin rivelò come Irving avesse avuto un’ottima impressione del percorso fatto dai Nets di Sean Marks e di coach Kenny Atkinson. La suggestione di una coppia Kevin Durant-Kyrie Irving – o addirittura di un big three Durant-Irving-Anthony Davis – è sempre stata il propellente delle voci di mercato attorno ai nuovi ed ambiziosi New York Knicks.

Nonostante un finale di stagione davvero deludente, ed un’annata “da montagne russe” come anche ammesso da coach Brad Stevens, i Boston Celtics non lasceranno nulla d’intentato per evitare di perdere un giocatore sul quale i vertici della squadra hanno sempre puntato.

Danny Ainge, grande capo in casa Celtics e di nuovo al timone dopo il problema di salute accusato lo scorso aprile, ha riferito ai cronisti di colloqui “già in corso” tra Irving e la squadra:

C’è dialogo, ci sono colloqui in corso. Non c’è molto di più da dire al momento, staremo a vedere come si evolverà la cosa, non ho mai avuto lì’impressione, ne mai mi è stato riferito di un’intenzione di Kyrie (Irving, ndr) di voler lasciare Boston

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment