NBA Prediction: cinque nomi per il DPOY 2014-2015 | Nba Passion
17049
post-template-default,single,single-post,postid-17049,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

NBA Prediction: cinque nomi per il DPOY 2014-2015

NBA Prediction: cinque nomi per il DPOY 2014-2015

Chi sarà il Defensive Player of the Year per la prossima stagione? Lo scettro appartiene a Joakim Noah, centro dei Chicago Bulls, che si candida con forza anche per la prossima stagione a tornare a vincere il premio come miglior difensore della lega.
Vediamo i 5 candidati più caldi!

MARC GASOL (Memphis Grizzlies):
Marc Gasol GrizzliesIl più giovane dei fratelli Gasol, dopo una stagione passata in cui ha dovuto saltare praticamente tutta la fase iniziale di regular season, si candida con forza a tornare a vincere il premio di difensore dell’anno. Con lui in campo i Grizzlies cambiano enormemente il rendimento, basta dare una occhiata ai risultati con o senza Marc da parte di Memphis: fuori dalla zona PO senza Gasol, dentro con forza con Marc a difendere il canestro. Un caso? Assolutamente no.

ANTHONY DAVIS (New Orleans Pelicans):
anthony davisIl “monociglio” si prepara ad una stagione da leader: se forse è ancora presto per vederlo come MVP della Lega, vista la presenza di un LeBron James voglioso di riscatto dopo le Finals perse nell’ultima season, Davis potrebbe accontentarsi del DPOY per la prossima regular season. Con Asik sotto canestro Nola dispone di due lunghi di assoluto livello: se Davis continuerà a migliorare a vista d’occhio come nelle ultime apparizioni, sicuramente potrebbe togliersi molte soddisfazioni.

SERGE IBAKA (Oklahoma City Thunder):
Oklahoma City Thunder v Denver Nuggets - Game ThreeL’ala grande degli Oklahoma City Thunder dopo la delusione del Mondiale FIBA con la nazionale spagnola, vuole riscattarsi subito con la sua franchigia NBA: senza Kevin Durant (out per un paio di mesi), sarà dura ripetere la bella stagione dell’ultimo anno, con il secondo posto di conference dietro alla macchina perfetta dei San Antonio Spurs. Air Congo vorrà ripetersi dopo una annata positiva anche a livello personale (non è un caso che con lui in campo nelle finals di conference i Thunder abbiano messo in grossa difficoltà gli Spurs).

LEBRON JAMES (Cleveland Cavaliers):
lebron-james_1vam7qnt7ofk31agn882ttqu0pIl Prescelto è tornato in Ohio, e con lui l’entusiasmo a Cleveland: con Kevin Love ed Irving, James ha ricomposto un super trio, forse non ai livelli di quello di Miami ancora. Con i due compagni di squadra, poco propensi alla fase difensiva, toccerà proprio a LeBron dare una mano ai compagni: dopo aver sfiorato il trofeo nell’ultima stagione, questa potrebbe essere quella buona per The King di aggiudicarsi il DPOY?
JOAKIM NOAH (Chicago Bulls):
Dunk-Joakim-Noah_full_diapos_largeServono presentazioni? Un centro moderno, leader dei Chicago Bulls nell’ultima season, e pronto a guidarli anche nella prossima, che con il rientro di Derrick Rose e l’arrivo di giocatori molto interessanti come Pau Gasol, si preannuncia davvero molto molto interessante per la franchigia dell’Illinois. Ottimo difensore, da una mano anche in assist e punti: non sarà una furia in post basso (compito di Pau questo) ma sotto canestro con il francese non si passa. Il Bis è pronto per essere servito?

 

Marco Tarantino
marco511@hotmail.it

Amante del giornalismo e della palla a spicchi: seguo ogni sport, dal calcio al basket americano passando per ciclismo, football americano ma anche NCAA e college basketball. Guardo ai migliori prospetti europei e mondiali del basket ma anche calcistici, per scoprire i talenti del domani.Direttore e creatore di NBA Passion.com mi occupo anchedell'aspetto di creazione di siti web

No Comments

Post A Comment