fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsDallas Mavericks Mark Cuban corre in aiuto di Delonte West, pagherà per il suo recupero

Mark Cuban corre in aiuto di Delonte West, pagherà per il suo recupero

di Michele Gibin

Lo scorso gennaio avevano fatto notizia le immagini dell’arresto di Delonte West, ex giocatore NBA tra Cleveland e Dallas ed oggi alle prese con problemi di natura mentale e disordine bipolare, ammanettato a bordo strada mentre protestava con gli agenti. Allora, era stato l’ex compagno di squadra al college a Saint Joseph’s Jameer Nelson a chiedere aiuto per West e ad attivarsi per lui.

Oggi è il proprietario dei Dallas Mavericks Mark Cuban che tenta di aiutare il suo ex giocatore. Come riportato da TMZ e confermato da fonti multiple tra cui ESPN, Cuban avrebbe prelevato Delonte West, che oggi vive da senzatetto, dalla una pompa di benzina a Dallas e si sarebbe offerto di pagare la sua riabilitazione in un centro di recupero per le tossicodipendenze. West era “riapparso” a Dallas da alcuni giorni.

TMZ ha pubblicato un breve video del momento in cui Cuban trova West nello store della pompa di benzina e lo fa salire nella sua auto. Come riportato da Marc Stein del NY Times, Mark Cuban avrebbe rimesso West in contatto con la sua famiglia.

Delonte West, veterano con 8 stagioni NBA alle spalle tra Boston Celtics, Cleveland Cavaliers e Dallas Mavericks, ed un passato di problemi personali che chiusero anzitempo la sua carriera ad alto livello, aveva smesso col basket giocato nel 2015 dopo alcune esperienze tra G-League, CBA cinese e campionato venezuelano.

Nel 2009, Delonte West fu fermato dalla polizia stradale a Brandywine, Maryland, e rinvenuto in possesso di diverse armi da fuoco tra cui una Beretta 9mm alla vita ed un fucile Remington in una custodia per chitarra, l’allora giocatore dei Cavs fu condannato per possesso d’armi irregolare alla libertà vigilata ed a 40 ore di servizio alla comunità e recupero psicologico.

Possiamo solo pregare e sperare che possa ricevere l’aiuto di cui ha bisogno” così Nelson a gennaio su Delonte West “Le malattie mentali sono un grande problema, con cui tante persone hanno a che fare tutti i giorni, io non so cosa sia successo a West, ma lui sa che io ci sarò sempre per lui, voglio aiutarlo. Ho parlato con lui diverse volte anche negli ultimi mesi, ho cercato di stargli vicino“.

Malattia Delonte West, l’intervento di Mark Cuban: “Tornato dalla madre, ora è in rehab”

Shams Charania di The Athletic ha riportato alcuni dettagli sulla vicenda Delonte West: sarebbe stata la madre dell’ex giocatore, Delphina Addison, a chiedere l’aiuto di Mark Cuban.

Il proprietario dei Mavs si era offerto di aiutare la famiglia di West, la madre di Delonte ha chiesto a Cuban di trovarlo, e portarlo al sicuro. Mark Cuban ha quindi trovato West nell’area dove l’ex Cavs si era rifatto vivo e lo ha convinto a salire in auto con lui per incontrare la madre in un hotel, e finalmente accettare aiuto ed entrare in un centro specializzato a Dallas.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi