fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsGolden State Warriors Warriors, ancora super Curry: vittoria contro i Kings nel giorno dell’esordio di Mannion

Warriors, ancora super Curry: vittoria contro i Kings nel giorno dell’esordio di Mannion

di Francesco Schinea

Nel giorno dell’esordio in NBA di Nico Mannion, i Golden State Warriors ottengono contro i Sacramento Kings la quarta vittoria nelle ultime cinque uscite, trascinati ancora una volta da Stephen Curry. Dopo la prova da 62 punti di ieri, il due volte MVP ha sfiorato la tripla doppia con 30 punti, 9 rimbalzi e 8 assist, in una partita in cui il risultato non è di fatto mai stato in discussione.

Golden State riesce, infatti, a prendere il largo già nel primo quarto grazie ad un parziale di 37-20, che indirizza il match del Chase Center verso i padroni di casa. Da quel momento in poi gli Warriors non scendono mai sotto la doppia cifra di vantaggio, fino al 137-106 finale.

Nel post-partita della sfida con i Kings a Steph Curry è stato chiesto se, nonostante il roster sia cambiato radicalmente nelle ultime due stagioni, gli avversari si preparano ad affrontare gli Warriors come già fatto in passato, perchè memori dello strapotere dimostrato fino a non molto tempo fa. “Al 100%, ed è così che dovrebbe essere”, ha dichiarato a ESPN. “Ci sono franchigie che erano nella bolla e nei playoffs lo scorso anno a cui faremo questo effetto. C’è sempre un gioco nel gioco, e la cosa entusiasmante di questa competizione è sapere che c’è un ulteriore significato basato su quello che abbiamo fatto per cinque anni, e sull’esperienza che le altre squadre hanno fatto affrontandoci”.

Curry è uno dei pochi superstiti della squadra in grado di dominare la lega per anni. Chi è sempre rimasto insieme a lui è Draymond Green, la cui assenza per infortunio si è fatta particolarmente sentire nelle prime quattro partite.

“Abbiamo ancora molta strada da fare. Abbiamo giocato due buone partite, è grandioso, ma non abbiamo ancora toccato la superficie”, ha affermato Green, autore di 5 punti, 5 rimbalzi e 5 assist. “Penso che questa squadra abbia un buon potenziale, molti giovani di talento che continueranno a crescere e migliorare. Ma siamo pronti per competere con queste squadre? Non lo so, ma noi competeremo. Penso che se difendiamo come abbiamo fatto nelle ultime due partite, se muoviamo la palla come abbiamo fatto, possiamo affrontare chiunque”.

Da sottolineare il contributo dei giovani Warriors in questa sfida, compresi i 2 assist e 2 rimbalzi di Nico Mannion in 8 minuti di gioco. 18 punti invece per Kelly Oubre Jr, 16 per Andrew Wiggins, 14 con 7 rimbalzi e 4 assist per Eric Paschall e 10 punti per James Wiseman.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi