fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Lakers Lakers, tutto facile contro Minnesota, senza Davis c’è un super Kuzma: “Colgo le occasioni”

Lakers, tutto facile contro Minnesota, senza Davis c’è un super Kuzma: “Colgo le occasioni”

di Francesco Schinea

Nel giorno in cui Clippers, Bucks, Nets, Celtics e Sixers rimediano pesanti sconfitte, i Los Angeles Lakers mostrano invece grande solidità sconfiggendo i Minnesota Timberwolves grazie ad un’eccellente prestazione di Kyle Kuzma.

Senza Anthony Davis, fermo per una contusione al polpaccio, e senza Karl-Anthony Towns, alle prese con un problema al polso sinistro; il prodotto di Utah si prende la scena allo Staples Center grazie ad una partenza super: sono tutti suoi i primi 9 punti dei Lakers, con 3 triple che mettono a distanza i TWolves, che si trovano a dover recuperare uno svantaggio di oltre 20 punti dopo soli due quarti di gioco, per poi perdere 127-91 alla sirena.

Kuzma chiude il match con 20 punti (tutti nel primo tempo) con 8 su 12 al tiro, ma più in generale con una prestazione degna del suo fresco rinnovo triennale da 40 milioni di dollari. “Non conta tanto segnare”, ha detto a fine gara a ESPN. “Io cerco semplicemente di avere un impatto sulla partita prendendo i tiri che mi vengono concessi, e questo mi ha reso un giocatore migliore. Cerco solo di cogliere l’occasione. In una stagione come questa giocando i back-to-back il coach e l’organizzazione sono prudenti con LeBron e Davis, concedendomi notti del genere in cui posso mostrare a cosa lavoro ogni giorno”.

Kuzma non è l’unica nota positiva dei Lakers: nella vittoria contro Minnesota si è finalmente intravisto il vero Marc Gasol, che ha sfiorato la tripla doppia con 12 punti, 8 assist e 7 rimbalzi. “Marc ha una visione del gioco simile alla mia”, ha detto LeBron James riguardo il lungo catalano. “Abbiamo giocatori che possono fare la giusta giocata, il giusto passaggio. Avete visto passaggi incredibili da parte di Kuzma oggi. Nessuno dovrebbe sentire la pressione di prendere un brutto tiro perchè possiamo sempre muovere la palla”.

Proprio LeBron rappresenta invece l’unica preoccupazione per i giallo-viola dopo il match odierno. Il n°23 ha infatti giocato gran parte della sfida, chiusa con 18 punti, 9 rimbalzi e 5 assist; con un problema alla caviglia sinistra, che lo mette in dubbio per la partita di questa notte contro i Portland Trail Blazers.

“Ci aspettiamo che per noi, e per gran parte della lega, avere giocatori fuori sia la norma”, ha dichiarato Frank Vogel a tal proposito al Los Angeles Times. “Dobbiamo solo assicurarci di capire che sia la normalità e non lasciare che ci rallenti. Ritengo che abbiamo il roster più profondo di tutta la lega e possiamo affrontare situazioni del genere meglio di chiunque altro”.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi