fbpx
Home Mondiali Basket 2019 102 a 85 il primo test tra USA e Australia: Kemba trascina, Mills insegue

102 a 85 il primo test tra USA e Australia: Kemba trascina, Mills insegue

di Francesco Catalano

Team Usa batte team Australia 102 a 86. E’ questo il risultato del primo dei due scontri pre-mondiale tra le due nazionali. Il secondo si terrà sempre a Melbourne nella giornata di sabato.

Coach Gregg Popovich in mattinata ha ribadito che l’Australia può essere una grande minaccia per la sua squadra e che è sicuramente una delle favorite per la vittoria finale. Il punteggio finale di oggi però non sempre ammettere repliche: la nazionale a stelle e strisce è al momento nettamente superiore.

Nella prima metà di partita i Bommers sono riusciti a rimanere agganciati, riuscendo ad andare avanti in una circostanza nel punteggio. Poi però negli ultimi due periodi, la corazzata statunitense ha preso in mano il pallino del gioco.

Ecco com’è andato l’incontro tra USA e Australia

Ecco i due starting five: Dellavedova, Mills, Ingles, Landale e Baynes da una parte. Walker, Brown, Harris, Mitchell e Turner dall’altra. Il primo quarto si è conlcuso 22 a 20 per gli ospiti e ha visto  le ottime triple di Kuzma (4/5 da tre punti) e Mills insieme alla splendida stoppata di Jaylen Brown sullo stesso Mills. Il secondo quarto è continuato sulla falsariga del primo: con Walker e Mills che sfornavano punti per le rispettive squadre e un Jayson Tatum in spolvero che ha messo a referto due triple consecutive. Il parziale si è concluso 44 a 43.

Poi gli australiani sono lentamente ma inesorabilmente calati. Il giropalla degli statunitensi, marchio di fabbrica di coach Popovich, alla lunga ha messo alle corde gli avversari che non riuscivano più a coprire tutte le spaziature. Tuttavia, è da segnalare l’ottima prestazione del veterano Andrew Bogut che ha deliziato il pubblico con un sontuoso assist dietro la schiena per Patty Mills. Il terzo quarto si è concluso così col risultato di 76 a 61. Il match poi si è avviato alla conclusione con il team USA sempre più in scioltezza e gli australiani a limitare i danni.

Valutazioni finali

La partita è stata equilibrata nei primi due quarti, poi è stata pressoché a senso unico. Quello che manca all’Australia, oltre alla tecnica di alcuni singoli, è senza dubbio la continuità: i padroni di casa hanno fatto vedere un gioco a tratti ottimo ma spesso sono stati vittime di alcuni blackout. Per quanto riguardo gli USA, stanno assumendo sempre di più un’identità solida: giropalla vorticoso che smarca numerosi tiratori.

Molto buono l’impatto del giovane Brown, si è confermato Kemba Walker (23 punti) in qualità di trascinatore della squadra, molto bene sia Kuzma (12 punti) che Tatum (11 punti) in transizione. Per quanto riguarda i gli australiani ha deluso Joe Ingles (6 punti) che è rimasto in ombra: ha preso pertanto Mills (19 punti) il controllo della squadra coadiuvato da un ottimo Goulding (19 punti, 4/6 da tre punti).

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi