Bickerstaff sulle potenzialità di Jaren Jackson Jr: "Per crescere ha bisogno di standard elevati"
129108
post-template-default,single,single-post,postid-129108,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Bickerstaff sulle potenzialità di Jaren Jackson Jr: “Per crescere ha bisogno di standard elevati”

Trade Marc Gasol-Grizzlies-Raptors-marc-gasol-conley

Bickerstaff sulle potenzialità di Jaren Jackson Jr: “Per crescere ha bisogno di standard elevati”

Jaren Jackson Jr sarà l’uomo del futuro per i Memphis Grizzlies, che secondo parole del suo coaching staff, in tre anni diventerà uno dei giocatori più forti in circolazione.

Bickerstaff: “Jaren Jackson Jr uno dei migliori two-way player in tre stagioni”

I Memphis Grizzlies provano a restare attaccati al treno Playoff della Western Conference dopo un inizio scintillante.

Il team del Tennessee guidato in panchina da coach Bickerstaff, in queste ultime settimane sta arrancando anche ad un calo fisiologico di forma da parte di tutti i suoi fulcri del gioco.

Dal mancato apporto di Conley passando a quello del big man Marc Gasol per finire all’energia del rookie Jaren Jackson Jr, i Grizzlies sono a sorpresa ancora in lotta per un posto tra le prime otto forze dell’Ovest.

Il lavoro del coaching staff di Memphis sta facendo emergere davvero tanti miglioramenti in vista del futuro, che sempre più sarà nelle mani proprio del rookie prodotto di Michigan State.

Alla vigilia del match di questa notte contro gli Houston Rockets dello strepitoso James Harden, lo stesso coach Bickerstaff ha svelato quali sono stati gli ultimi problemi fisici e le aspettative mess in mostra per il giovane Jaren Jackson Jr.

Ecco le parole dell’head coach dei Grizzlies ai microfoni di ‘Bleacher Report‘:

Con Jaren abbiamo lavorato sulla base di un lavoro di tre anni per essere ai livelli top in questa lega. Per essere uno tra i migliori giocatori nella Nba serve sacrificio e tanto lavoro e per una matricola non basta solo una regular season per essere con i più forti. Noi abbiamo tra le mani uno dei migliori prospetti in circolazione e infortuni a parte per crescere ha bisogno di standard molto elevati. Solo così si cresce nel migliore dei modi”.

 

LEGGI ANCHE:

Tony Parker ritorna a San Antonio. Patty Mills: “Riceverà un grande benvenuto”

Post Warriors-Bulls, Bobby Portis: “KD ha provato a mettermi fuori gioco”

Altro record per James Harden: eguagliato Kobe Bryant

Nikola Jokic stende i Blazers, il Pepsi Center lo acclama: “MVP? Stavo sbagliando il libero…”

Warriors OK a Dallas grazie a Curry, Durant: “Doncic un All-Star, l’Europa un grande vantaggio per lui”

Lakers-Cavaliers: gialloviola sempre più giù

Luca Castellano
lucacastellano7@gmail.com

Amante del basket dall'età di 8 anni e amante dell'NBA a 360 gradi. Aspirante giornalista/ telecronista di pallacanestro, con lo scopo di divulgare la sua passione alla portata di tutti.

No Comments

Post A Comment