David Fizdale parla delle rotazioni dei "nuovi" Knicks: "Nessuno è certo del posto da titolare"
121743
post-template-default,single,single-post,postid-121743,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

David Fizdale parla delle rotazioni dei “nuovi” Knicks: “Nessuno è certo del posto da titolare”

david-fizdale-New York Knicks 2018/2019

David Fizdale parla delle rotazioni dei “nuovi” Knicks: “Nessuno è certo del posto da titolare”

David Fizdale parla dei nuovi Knicks con l’avvicinarsi dell’inizio ufficiale della nuova stagione Nba. Il nuovo head coach del team della Grande Mela mette in chiaro le nuove regole presenti all’interno del roster.

David Fizdale: “Bisogna dare tutto in campo per meritarsi il posto in quintetto”

Tra scenari di mercato sfumati e un futuro leggermente più roseo rispetto alle passate stagioni, i New York Knicks si avvicinano all’ennesima stagione di ricostruzione.

Il team newyorchese, reduce dalle due stagioni fallimentari sotto la guida di coach Jeff Hornacek, in estate ha cambiato head coach; affidandosi all’esperienza di David Fizdale.

L’ex assistant coach di Erik Spoelstra ai Miami Heat e capo allenatore dei Memphis Grizzlies, ha convinto il front-office dei Knickerbockers per affidargli la panchina più scottante di tutto il mondo Nba.

Alla vigilia della nuova stagione, lo stesso coach Fizdale però ha già le idee ben chiare per l’avvicinamento alla nuova stagione Nba, puntando fortemente sulla meritocrazia e sull’etica del lavoro per spronare i suoi giocatori.

Ecco le parole rilasciate dal nuovo coach dei Knickerbockers ai microfoni del ‘New York Post‘:

A nessun giocatore di questo roster è stato promesso un posto nel quintetto titolare. Ho la fortuna di avere la totale libertà di scegliere quali sono i giocatori che hanno una vera possibilità di dimostrare il proprio valore sin dai primi minuti di gioco. Non mi interessa la rispettiva situazione contrattuale, quello che più conta per me è la voglia di sacrificarsi per i propri compagni nel momento del bisogno. La situazione sicuramente sarà decisa dopo l’ultima partita di pre-season. Avrò dati necessari per valutare il quintetto titolare più giusto per questa squadra”.

 

LEGGI ANCHE:

Jabari Parker-Bulls: “Qui a Chicago per dimostrare chi sono”

Miami Heat, troppo alto il prezzo richiesto per Jimmy Butler

Washington, Ted Leonsis ordina: “Wizards, niente più scuse, è ora di giocare!”

“L’ultimo tiro sarà di LeBron James”: parola di Walton

Irving-Celtics: “Non c’è nessun motivo per andar via da qui”

Brandon Ingram: “LeBron James a roster? Non è una pressione, ma un’opportunità”

 

Luca Castellano
lucacastellano7@gmail.com

Amante del basket dall'età di 8 anni e amante dell'NBA a 360 gradi. Aspirante giornalista/ telecronista di pallacanestro, con lo scopo di divulgare la sua passione alla portata di tutti.

No Comments

Post A Comment