fbpx
Home NBANBA TeamsLos Angeles Lakers Incendi in California, anche LeBron James costretto all’evacuazione

Incendi in California, anche LeBron James costretto all’evacuazione

di Francesco Schinea

Notte di paura per LeBron James, che è stato costretto ad evacuare la propria abitazione a causa degli incendi che hanno colpito la California.

Il propagarsi delle fiamme, alimentate dai forti venti, ha costretto le autorità locali ad emanare, nella notte fra lunedì e martedì, un ordine di evacuazione per oltre 3300 case, fra cui quella del tre volte campione NBA.

La star dei Los Angeles Lakers, poche ore dopo il successo dei giallo-viola contro gli Charlotte Hornets, ha documentato sui social le peripezie notturne che ha dovuto affrontare.

“Questi incendi a Los Angeles non sono uno scherzo. Abbiamo dovuto lasciare la nostra casa e sto guidando con la mia famiglia alla ricerca di camere per trascorrere la notte. Finora non abbiamo avuto fortuna!”, ha detto James intorno alle 4 del mattino.

Non molto tempo dopo, l’ex giocatore dei Cleveland Cavaliers ha annunciato di aver trovato una sistemazione per la notte, rivolgendo un pensiero alle famiglie nella sua stessa situazione e ai soccorritori.

“Trovato finalmente un alloggio. É stata una notte folle! Una preghiera per tutte le famiglie nella zona che possono essere colpite dall’incendio! I miei migliori auguri ai soccorritori che stanno facendo del loro meglio!”

LeBron James è una delle 200 mila persone costrette ad abbandonare le proprie abitazioni a causa degli incendi in California. Le fiamme sono divampate lo scorso mercoledì a causa del malfunzionamento di una linea dell’utility PG&E.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi