fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsHouston Rockets Rockets, James Harden “sta bene” e attende Russell Westbrook

Rockets, James Harden “sta bene” e attende Russell Westbrook

di Michele Gibin

Secondo quanto riportato da Shams Charania di The Athletic, James Harden degli Houston Rockets “sta bene”, si sta allenando a Houston ed attende che anche il compagno di squadra Russell Westbrook possa volare a Orlando per unirsi alla squadrta nella bolla progettata dalla NBA per la ripresa della stagione.

Westbrook ha annunciato lunedì di aver contratto il coronavirus e si trova a Houston in isolamento domiciliare, il giocatore spera di ottenere presto il via libera dai medici per tornare in squadra. Ai Rockets c’è “ottimismo” sul fatto che presto i due possano essere di nuovo a disposizione di coach Mike D’Antoni.

L’assenza di James Harden ha rilanciato alcune speculazioni sulla positività al virus anche dell’MVP 2018, ma non ‘è stato alcun annuncio ufficiale. Sono 21 i nuovi casi di coronavirus tra i giocatori NBA, di cui 19 (tra cui Westbrook) esterni alla bolla di Orlando.

Charania riporta che neppure il nuovo acquisto dei Rockets Luc Richard Mbah a Moute è a Orlando, per motivi non precisati.

Via Twitter, Westbrook ha fatto sapere di stare bene e di essere in quarantena a casa, il suo obiettivo è riunirsi ai compagni di squadra una volta ottenuto il via libera dai medici. “Sto bene, sono in quarantena e non vedo l’ora di tornare dai miei compagni appena potrò, grazie a tutti per il supporto, vi prego di prendere sul serio il virus, state al sicuro e indossate la mascherina!“. l’ala Bruno Caboclo, sempre dei Rockets, ha inavvertitamente infranto la quarantena obbligatoria di 48 per i giocatori che arrivano al Walt Disney World Resort, ed ora dovrà restare in isolamento per almeno 8 giorni.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi