fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationLeBron James Lakers senza LeBron e ancora KO: “Abbiamo problemi fuori dal campo”

Lakers senza LeBron e ancora KO: “Abbiamo problemi fuori dal campo”

di Francesco Schinea

Dopo quella della scorsa notte contro Oklahoma, è arrivata un’altra brutta sconfitta per i Los Angeles Lakers, questa volta privi di LeBron James. Il n°23 non ha preso parte alla sfida contro gli Houston Rockets a causa di un problema all’inguine, che ne ha caratterizzato fortemente la stagione precedente.

Il risultato delle ultime due partite non deve spaventare eccessivamente i Lakers, che si sono già assicurati matematicamente il primo posto nella Western Conference. La vera preoccupazione in casa giallo-viola è relativa alle difficoltà avute nella metà campo offensiva. James ha voluto commentare ciò nel post-partita, attraverso un messaggio estremamente criptico:

“Ci sono cose che non si possono controllare delle quali davvero non voglio parlare in questo momento, si tratta di problemi fuori dal campo”, ha dichiarato a Joe Vardon di The Athletic.

Lakers, cosa aggiustare? Senza LeBron solo due canestri da tre punti

Le parole di LeBron giungono al termine di un’altra pessima prestazione dei Lakers, in cui sono stati tenuti nuovamente sotto i 100 punti. I losangelini non sono mai riusciti a mettere in seria difficoltà Houston, se non per pochi minuti all’inizio del quarto periodo di gioco. Da quel momento in poi diversi errori, soprattutto di Dwight Howard e Dion Waiters, e gli infallibili tiratori di D’Antoni li hanno condannati definitivamente.

Ciò che spaventa maggiormente coach Frank Vogel sono tuttavia le percentuali al tiro da tre punti dei suoi: solo 2 realizzati nella notte su 19 tentativi, contro il 21/57 dei Rockets. Gli specialisti del tiro da lontano non riescono, infatti, a trovare il ritmo per rendersi pericolosi. Nessun canestro dalla lunga distanza da parte di Danny Green, Kentavious Caldwell-Pope e J.R. Smith. Se questo match poteva essere considerato un test importante, vista l’assenza della propria superstar, il supporting cast giallo-viola ha indubbiamente fallito. Tra le poche note positive di serata Kyle Kuzma, miglior marcatore dei suoi con 21 punti, ed il giovane Talen Horton-Tucker, che con 10 punti ha sfruttato al meglio i minuti che gli sono stati concessi.

Di certo sarà indispensabile un cambio di atteggiamento in vista dei playoffs, soprattutto se i giallo-viola dovessero incontrare al primo turno una squadra temibile come i Portland Trail-Blazers.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi