Home NBA, National Basketball AssociationNBA Draft Il draft NBA diventa un evento di due giorni? La proposta

Il draft NBA diventa un evento di due giorni? La proposta

di Mattia Picchialepri
draft nba su due giorni

Tra gli eventi più entusiasmanti e ricchi di emozioni di tutta la lega non può mancare l’NBA Draft, dove i più grandi prospetti collegiali d’America si affacciano alla NBA. La manifestazione è da sempre circoscritta ad un’unica notte, ma sembra che ci possa essere qualche cambiamento: l’NBA avrebbe discusso la possibilità di espandere il Draft da un evento di una sola notte a un evento di due giorni.

Più tempo per scegliere e più sponsor: il nuovo NBA Draft

Secondo quanto riferito da Shams Charania, l’idea è emersa con maggiore frequenza durante gli incontri recenti con i general manager della lega. I dirigenti delle squadre ritengono che trarrebbero vantaggio da un prolungamento del tempo disponibile per effettuare scelte sia nel primo che nel secondo turno. Charania aggiunge che, se la lega dovesse optare per questo cambiamento, potrebbe essere implementato già nel Draft NBA del 2024.

L’annuale Draft NBA si tiene regolarmente di giovedì sera, con le squadre che dispongono di cinque minuti per effettuare una scelta nel primo turno e due minuti nel secondo. Sebbene il secondo giro si svolga in modo più veloce, l’evento solitamente termina in tarda sera. Di conseguenza, al termine del Draft, i general manager conducono conferenze stampa per analizzare le loro scelte, mentre chi non è stato scelto raggiunge degli accordi con le franchigie ben oltre la mezzanotte.

L’idea sarebbe quella di spalmare l’evento su più giorni, come la NFL. Il massimo campionato di Football Americano, però, ha un Draft di sette round, non due. L’NBA, prolungando il Draft di un giorno, oltre a fornire alle squadre un tempo supplementare per riflettere sulle strategie e organizzarsi prima del secondo turno, metterebbe i partner televisivi della lega in una posizione migliore per evitare di affrettare le loro trasmissioni, specialmente durante il secondo turno. A titolo di esempio, il due volte MVP Nikola Jokic è finito ai Nuggets nel draft del 2014 mentre uno spot pubblicitario di Taco Bell andava in onda durante la trasmissione su ESPN.

You may also like

Lascia un commento