Pelicans, Gentry non contiene la gioia: "Con Davis si troverà soluzione"
138907
post-template-default,single,single-post,postid-138907,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Pelicans, Gentry non contiene la gioia: “Con Davis si troverà una soluzione”

anthony davis

Pelicans, Gentry non contiene la gioia: “Con Davis si troverà una soluzione”

Non contiene l’entusiasmo – e nemmeno ci prova – coach Alvin Gentry dopo la notizia che i suoi New Orleans Pelicans chiameranno con la prima scelta assoluta al prossimo draft NBA.

Il che significa una sola opzione possibile: Zion Williamson da Duke.

I Pelicans avevano il 6% di possibilità di vedersi assegnare il primo posto dell’ordine di scelta, ma il sistema di estrazione ha finito per premiato la squadra di coach Gentry: “Hanno iniziato a chiamare le squadreGentry racconta gli attimi di tensione durante l’estrazione “Noi avevamo i nostri fogli davanti e cercavamo di capirci qualcosa, poi ne arriva una, poi l’altra, poi un’altra ancora… ho pensato: ‘C***o…’ Ne è arrivata un’altra e poi l’annuncio: la prima scelta va ai New Orleans Pelicans. Ed io: ‘E vai così, c***o!’ Scusate l’espressione“.

Sarà dunque con tutta probabilità New Orleans la prima tappa del viaggio NBA di Williamson, ospite in sala a Chicago per assistere all’estrazione. Pelicans, Memphis Grizzlies, New York Knicks e Los Angeles Lakers saranno le prime quattro squadre chiamate a scegliere al prossimo draft.

Un colpo di fortuna a coronare una stagione disgraziata per NOLA. I tanti infortuni (Nikola Mirotic, E’Twaun Moore, Elfrid Payton), ed il “terremoto” Anthony Davis hanno fatto deragliare già a febbraio l’annata dei semifinalisti della Western Conference appena un anno prima.

Per prima cosa” Ancora Gentry “Anthony Davis è ancora un giocatore dei Pelicans. Si troverà una soluzione, ho fiducia in questo. So che David Griffin ha intenzione di parlare con lui, ho fiducia nel fatto che tutto andrà bene“.

Così David Griffin:

Vogliamo fare in modo che Davis desideri rimanere qui,  che sia convinto di quanto stiamo costruendo qui. Al momento sono concentrato esclusivamente sul rendere i Pelicans una squadra migliore. Se Davis vorrà farne parte, sarà una notizia fantastica, e se invece non vorrà, ogni cosa avrà il suo tempo (…) Speriamo di costruire una squadra che possa attrarre i grandi giocatori, chissà che questa prima scelta non sia l’inizio di un nuovo corso

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment