fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Raptors da record nel primo tempo, Jazz travolti, Nurse: “Kyle Lowry è pronto”

Raptors da record nel primo tempo, Jazz travolti, Nurse: “Kyle Lowry è pronto”

di Michele Gibin

I Toronto Raptors salutano il ritorno di Serge Ibaka con una vittoria di forza contro gli Utah Jazz, che lontano da Salt Lake City faticano. Alla ScotiaBank Arena di Toronto, i Raptors si abbattono sugli avversari con un primo tempo dal punteggio record di 73-33, e chiudono la contesa per 130-110.

I 40 punti di scarto a metà gara sono il divario più grande mai raggiunto dai Raptors nella loro storia NBA, Pascal Siakam chiude la sua partita con 35 punti, 5 rimbalzi, 5 assist, e 5 triple mandate a bersaglio, Fred VanVleet ci aggiunge 21 punti, 11 assist ed altre 5 triple, Toronto chiude con 19 su 36 al tiro da tre punti. Al suo rientro dopo tre settimane di stop per infortunio, Serge Ibaka chiude con 13 punti e 4 rimbalzi in 21 minuti, e i Raptors raccolgono la loro settima vittoria consecutiva.

Volevamo iniziare la partita con un ritmo sostenuto, questo si” Cosi coach Nick NurseMa forzare tutte quelle palle perse (18 per i jazz, ndr) e volare così in attacco, beh… sono contento di avere ottenuto una vittoria larga contro una buona squadra come i Jazz“.

Jazz che dopo un primo tempo da incubo si accendono nel terzo quarto, segnando 16 dei 19 tiri tentati, compresi 8 tiri da tre punti. 49 i punti in soli 12 minuti per Utah, che torna a -21 (107-86), ma non si avvicina oltre.

Pascal Siakam vede nella grande prova di squadra e personale un riscatto dopo la brutta partita (comunque vinta) di sabato contro i Magic ad Orlando: “Io sono competitivo fino all’ossessione, so che ci saranno partite buone e meno buone, ma al tempo stesso, con questa mentalità, quando le cose vanno male non vedi l’ora di ritornare in campo. Ed oggi volevo assolutamente riprendere il discorso“.

Per i Jazz, il grande problema è stato l’incapacità di pareggiare l’intensità dei Raptors, come evidenziato da Mike Conley: “Non dovremmo permetterci cali di questo tipo, soprattutto qui. I Raptors stanno giocando come una squadra da titolo, e noi non siamo stati all’altezza. E’ stato un effetto a valanga, loro sono tosti e giocano di squadra“.

Raptors che si preparano a riabbracciare anche Kyle Lowry, ormai pronto al rientro in campo dopo l’infortunio al pollice della mano destra di inizio novembre, come confermato da coach Nurse.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi