fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsHouston Rockets Rockets, Russell Westbrook non ce la fa: out per gara 5

Rockets, Russell Westbrook non ce la fa: out per gara 5

di Dennis Izzo

Piove sul bagnato in casa Houston Rockets. Dopo le due sconfitte consecutive che hanno rimesso in equilibrio la serie con gli Oklahoma City Thunder, infatti, arriva anche la notizia che Russell Westbrook non potrà prendere parte a gara-5, una partita che potrebbe cambiare completamente il destino delle due squadre.

Westbrook non ha ancora avuto modo di debuttare ai playoff quest’anno, a causa di un problema al quadricipite destro che l’ha tenuto fuori dalle prime quattro partite. Prima dell’inizio della serie i tempi di recupero erano stimati in un paio di partite, ma ora l’MVP della stagione 2016-2017 rischia di non poter affrontare nemmeno una volta la sua ex squadra.

L’assenza di Westbrook, mascherata abilmente dai Rockets nelle prime due gare, con i Thunder apparsi sottotono e incapaci di reagire dinanzi all’ottimo stato di forma di Houston, ha iniziato a pesare parecchio in gara-4, in cui un giocatore del suo calibro avrebbe offerto maggiori alternative a dei Rockets incapaci di gestire il confortante vantaggio di 13 punti (90-77) maturato nel corso del terzo quarto.

Westbrook fa progressi, ma salterà anche gara-5

Reduce da una regular season da 27.2 punti, 7.9 rimbalzi, 7 assist e 1.6 palle recuperate col 47% dal campo, Westbrook ha fatto registrare 29 punti, 8.3 rimbalzi, 8.7 assist e un recupero nelle tre gare disputate dai suoi Rockets contro OKC nel corso della stagione, mentre ha dovuto seguire dalla panchina le quattro gare di playoff sin qui disputate, incitando i suoi dal primo all’ultimo possesso.

Il supporto di un leader fa sempre comodo, ma Westbrook in questo momento manca come il pane ai Rockets, che sanno benissimo di aver bisogno di lui per giocarsi le proprie possibilità di lottare per il titolo in un Ovest sempre più agguerrito. Se le prime due gare della serie avevano messo in mostra una Houston capace di fare a meno di Mr. Triple Double per superare l’ostacolo Thunder, le ultime due hanno fatto emergere l’esatto opposto.

Chris Paul e compagni, infatti, hanno preso le misure ai Rockets, prima tenendo aperto il discorso, poi riportando la situazione in totale equilibrio. Quella di stanotte, dunque, potrebbe essere la partita che deciderà la serie. Quel che è certo è che la squadra che trionferà metterà il muso davanti e giocherà con molta meno pressione e gara-6. Proprio per questo motivo, i Rockets dovranno cercare di non sbagliare approccio e, soprattutto, di non dare nulla per scontato.

Con Westbrook out, D’Antoni si affida soprattutto alla sua stella James Harden, ma anche a un Eric Gordon che pare aver ritrovato la mira (23 punti col 53% al tiro e il 37.5% da dietro l’arco in gara-4). Da non sottovalutare l’impatto su entrambi i lati del campo dei vari Tucker, Green, House e Covington, mentre McLemore dovrà essere pronto a colpire dalla lunga distanza qualora D’Antoni dovesse decidere di concedergli più minuti.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi