fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsGolden State Warriors Rudy Gay a Kevin Durant: “Niente paura, tornerai alla grande!”

Rudy Gay a Kevin Durant: “Niente paura, tornerai alla grande!”

di Michele Gibin

Warriors, i consigli di Rudy Gay a Kevin Durant: “Sarà un processo lungo, non deve avere paura e tornerà quello di prima“.

La rottura del tendine d’Achille è uno degli infortuni più problematici da affrontare per uno sportivo: tempi di recupero lunghi, una riabilitazione difficile accompagnata dal timore – come riportato da tanti “superstiti” – di non poter più tornare l’atleta di un tempo.

Kevin Durant si è sottoposto nella giornata di mercoledì ad un intervento per la rottura del tendine d’Achille della gamba destra, infortunio riportato nel secondo quarto della quinta partita della finale NBA 2019 a Toronto.

Infortunio che lo accomuna, suo malgrado, al suo attuale compagno di squadra DeMarcus Cousins (che si ruppe lo stesso tendine nel gennaio 2018 in maglia New Orleans Pelicans), a J.J. Barea dei Dallas Mavericks (tendine KO lo scorso gennaio per il portoricano) ed a Rudy Gay dei San Antonio Spurs, per citare alcuni degli esempi recenti.

Con lo stesso infortunio, la carriera ad alto livello del 35enne Kobe Bryant terminò il 12 aprile 2013, nelle terzultima partita di regular season contro i Golden State Warriors.

Come riportato da Zach Lowe di ESPN, le proporzioni dell’infortunio di Durant sono tali da mettere in discussione – nei prossimi mesi – numeri e posto nella storia del gioco di un giocatore già oggi, a soli 30 anni d’età, al 31esimo posto nella classifica marcatori NBA ogni epoca. Le medie carriera di Kevin Durant, proiettate per le prossime stagioni, avrebbero permesso alla star dei Golden State Warriors di insidiare addirittura il primato di Kareem-Abdul Jabbar.

Rudy Gay a Kevin Durant: “Non temere, tornerai quello di prima”

Durant potrebbe ritrovarsi costretto a saltare l’intera annata 2019\20 (sono dai 10 ai 12 mesi i tempi di recupero di solito necessari per il ritorno in campo). Nel gennaio del 2017, l’allora giocatore dei Sacramento Kings Rudy Gay chiuse la sua stagione con un infortunio al tendine d’Achille, e fu in grado di ritornare in campo – a San Antonio – nove mesi dopo l’intervento.

L’ala degli Spurs, che sarà free agent in estate, ha raccontato a Marc J. Spears di The Undefeated di aver contattato Durant dopo la notizia del suo infortunio, offrendosi di dargli alcuni consigli “di prima mano”:

“(Durant, ndr) mi ha richiamato, presto faremo una bella chiacchierata (…) la cosa più importante e difficile da fare è saper ascoltare il proprio fisico, trovare il proprio ritmo. Man mano che si sentirà meglio, l’unica cosa davvero importante è imparare ad ascoltare il suo fisico

Dopo l’intervento portai un gesso per tre settimane” prosegue Gay “Sei mesi più tardi ero già in campo, gli Spurs vollero ovviamente andarci cauti“. Nella stagione 2017\18, quella successiva all’infortunio, Rudy Gay giocò 57 partite in maglia nero-argento (11.5 punti e 5 rimbalzi a gara in 21.6 minuti a gara), per poi disputare l’anno successivo una regular season di alto livello, chiusa a 13.7 punti e 6.8 rimbalzi a gara, in 69 partite disputate e 26.7 minuti d’impiego.

Ho capito subito che si trattava del tendine, solo dalle immagini” Rudy Gay torna al momento dell’infortunio con la mente “Ti senti come se una palla di fuoco di attraversasse il corpo dal basso (…) il mio recupero fu uno dei più brevi mai registrati, ma all’inizio fui ben lontano dalla forma migliore, mi ci volle tanto tempo (…) solo nei playoffs (2018, ndr) iniziai a sentire di nuovo buone sensazioni“.

Non dimentichiamo che (Durant, ndr) è altro più di 210 cm, ed è un tiratore incredibile. Anche se all’inizio non dovesse tornare sui suoi livelli, sarebbe comunque migliore della quasi totalità degli altri giocatori. Ma questo è lo scenario peggiore, io so che andrà tutto bene

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi