Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsMemphis Grizzlies Tee Morant condanna il figlio: “Ja è finito nei guai per mano sua”

Tee Morant condanna il figlio: “Ja è finito nei guai per mano sua”

di Mattia Picchialepri

La stagione NBA si avvicina sempre di più: le squadre iniziano a prepararsi per i training camp, con il mercato ancora nel pieno delle sue possibilità. Nella passata stagione, chi ha fatto maggiormente discutere sono i Memphis Grizzlies, per questioni sia dentro che fuori dal campo. La squadra del Tennessee non avrà a disposizione Ja Morant per le prime 25 partite, causa sospensione inflitta dalla NBA. Il padre del giocatore, Tee Morant, condanna le azioni del figlio, in alcune sue parole all’Up Next Elite Camp.

Tee Morant e la sua forte influenza sul figlio: Ja deve crescere

Ja Morant sta diventando uno dei volti della NBA: il prodotto di Murray State si è preso i Memphis Grizzlies, portandoli in alto nei playoffs. Le sue scelte al di fuori del campo, però, hanno fatto particolarmente discutere. Per ben 2 volte, Ja ha mostrato un’arma da fuoco sui suoi canali social, oltre che essere stato paparazzato in uno strip club. Il padre del giocatore, Tee Morant, è da sempre una figura importante per il numero 12: anche nelle sue dichiarazioni sull’accaduto, Morant Sr non trova scuse per il figlio.

“Ja è finito nei guai per causa sua, non per le persone accanto a lui. È stata una sua decisione”. Parole decise, di un padre che da sempre è stato un mentore e un allenatore per Morant. “Pensate sempre due volte sulle decisione che prendere, perché potrebbero consumarvi e prendere il sopravvento, facendovi pensare cosa in realtà non siete”. Nel corso del suo intervento all’Up Next Elite Camp di New Orleans, Tee Morant mette in guardia i giovani atleti, chiamando in causa il figlio.

“La cosa più piccola che puoi fare nella tua vita ti potrebbe portare ai più grandi cambiamenti. Quando parlo della vita, mi emoziono, ma sto solo dicendo a tutti voi di prendere le decisioni giuste”. I Grizzlies in questa stagione punteranno a ripetersi, anche in virtù di un mercato molto positivo, con l’arrivo di Marcus Smart e Derrick Rose. Morant non sarà a disposizione per le prime 25 partite: Memphis dovrà cercare di sopperire a questa mancanza.

You may also like

Lascia un commento