AD7

Risultati Nba Finals: sweep e secondo titolo consecutivo per i Golden State Warriors

Il team della Baia difende con successo il titolo conquistato nella passata stagione.

Risultati Nba Finals che eleggono ufficialmente campioni Nba i Golden State Warriors. Il team della Baia conquista ufficialmente il suo secondo titolo consecutivo, il terzo nelle ultime quattro stagioni, annichilendo quel che resta dei Cleveland Cavaliers. Il team dell’Ohio, distrutto fisicamente e psicologicamente dallo strapotere cestistico messo in mostra dalla squadra di coach Steve Kerr in queste Nba Finals 2018; deve cedere ancora una volta il passo ad un’altra grande prestazione corale messa in mostra da Kevin Durant e soci.

Risultati Nba Finals: Kevin Durant vince ancora il titolo di MVP delle Finals

Sono ancora una volta Steph Curry e Kevin Durant i mattatori indiscussi dell’incontro, ma è il numero 35 dei Warriors a spuntarla nella sfida interna per la vittoria al titolo di MVP delle Finals 2018. Per il secondo anno consecutivo KD si conferma fattore fondamentale per i Warriors nell’eterna sfida con LeBron James; apparso visibilmente scarico e demotivato dopo il tracollo vissuto in game-3.

Per l’ala numero 35 dei Warriors prestazione a tutto campo anche in questo match, nonostante le basse percentuali al tiro fatte registrare in questo incontro (7/17 dal campo); a confronto con la straordinaria prestazione offensiva fatta registrare questa notte da Steph Curry. Queste le cifre fatte registrare da Kevin Durant:

  • 20 punti
  • 10 assist
  • 12 rimbalzi
  • +/- 30 in 38 minuti di gioco

Come detto poc’anzi, Steph Curry prova di tutto per provare a vincere il suo primo titolo di MVP delle Nba Finals; ma non basta la prestazione messa in mostra questa notte a poter regalare l’unico trofeo individuale che manca nella bacheca di ‘The Baby Faced Assasin’.

Il numero 30 dei Warriors riscatta al meglio la triste serata realizzativa messa in mostra in game-3; chiudendo un incontro senza storia all’inizio del secondo tempo di gioco.  Fondamentale il suo apporto globale in tutto il match, specie nel terzo quarto dove i Cleveland Cavaliers non hanno reagito all’onda d’urto dei campioni Nba in carica. Ecco i numeri finali messi in scena da Steph Curry:

  • 37 punti
  • 6 assist
  • 4 rimbalzi
  • 7/15 da 3 punti
  • 12/27 dal campo

D’altro canto, i Cleveland Cavaliers soltanto nella prima parte di match provano a mostrare il loro orgoglio al cospetto del team della Baia, per poi scomparire definitivamente quello che potrebbe essere l’ultimo match in maglia Cavaliers da parte di LeBron JamesIl Prescelto‘ chiude il suo match con una prestazione da 23 punti, 8 assist e 7 rimbalzi, che si riveleranno poco utili alla causa dei Cavaliers,  che incassano il secondo sweep nella storia delle Nba Finals dopo quello del 2007 contro i San Antonio Spurs

Risultati Nba Finals dunque che rispettano i pronostici della vigilia, ma che allo stesso tempo lanciano un temibile segnale per il futuro immediato dei Cavaliers, pronti ormai ad una possibile nuova rivoluzione in caso di secondo addio di LeBron James alla sua amata Cleveland.

Lo sweep ora resta una brutta batosta da metabolizzare per il team dell’Ohio, forse sconfitto una volta per tutte nell’eterna saga sportiva vissuta negli ultimi quattro anni contro i Golden State Warriors.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.