Continua il percorso di recupero di Kristaps Porzingis, in vista del suo ritorno in campo a 12 mesi dalla rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro, riportata nel febbraio 2017.

I New York Knicks hanno collezionato nella notte di venerdì l’ennesima sconfitta di una stagione fatta di esperimenti in campo, mangiate da record e politica internazionale lontano dai campi (citofonare Enes Kanter) e suggestioni di mercato estivo (Kevin Durant, ma anche Zion Williamson).

I Knicks “timbrano il cartellino” perdendo come da copione in casa contro degli Indiana Pacers desiderosi di riscatto dopo la disfatta del TD Garden di Boston di due giorni prima.

121-106 al Madison Squadre Garden di New York, e l’ennesima partita da 10 in pagella di Domantas Sabonis. Il figlio del “Principe del Baltico” chiude con 22 punti, 15 rimbalzi, 3 assist, 0 palle perse e 9 su 14 dal campo in 32 minuti, Partita dopo partita, Sabonis sale la graduatoria nella corsa al premio di Sesto Uomo dell’Anno (15.2 punti, 9.7 rimbalzi e e 3 assist a gara per il lituano).

Per New York 18 punti per Emmanuel Mudiay e sprazzi di talento per il rookie Kevin Knox (14 punti in 28 minuti per il prodotto di Kentucky) e poco altro. I Knicks proseguiranno la loro estenuante stagione ospitando i Philadelphia 76ers domenica sera, per poi imbarcarsi per Londra e la O2 Arena, dove il prossimo giovedì 17 gennaio sfideranno gli Washington Wizards per l’edizione 2019 dell’NBA London Game.

Come annunciato da coach David Fizdale, Kristaps Porzingis non viaggerà in Europa con in compagni, ma rimarrà a New York ad allenarsi, con l’obiettivo di tornare in campo prima della fine della stagione regolare.

David Fizdale: “Non vedo l’ora di allenare Kristaps Porzingis, sta facendo grandi progressi”

 

Coach Fizdale ha aggiornato media e tifosi dei Knicks sullo stato dei lavori e sulla condizione di Kristaps Porzingis, dopo la partita di venerdì del Madison Squadre Garden:

Posso dire che stiamo mantenendo la stessa cautela (di inizio anno, ndr) ma anche che il lavoro presegue senza sosta. Kristaps cresce di condizione, salta, corre… prima della partita l’ho visto in campo ad allenarsi e ho cercato di non guardare per resistere all’idea di farlo cambiare e metterlo in campo. Ho questo giocatore di 2.2o che si muove così… ho davvero cercato di non guardare, poi Kristaps mi ha visto e si è messo a ridere: ‘coach, non guardi!’. Sta facendo progressi, è veramente a buon punto (…) si sta impegnando tantissimo, lavora su condizione e tecnica. Gli manca il campo, ovviamente, per lui è stata dura dover guardare le partite da casa per tanto tempo, ma diventa ogni giorno più forte (…) non vedo alcun problema nei suoi movimenti, niente che mi possa lasciare perplesso. Sembra più forte, tirato a lucido, è davvero una questione di settimane ormai

– Coach David Fizdale su Kristaps Fizdale –

 

 

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.