fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationEvidenza Le 5 squadre NBA più deludenti dell’inizio di stagione

Le 5 squadre NBA più deludenti dell’inizio di stagione

di Michele Gibin

La pandemia e il rigido protocollo anti Covid adottato dalla NBA sono state in questo inizio di stagione 2020\21 la variabile che sta influenzando, assieme a infortuni e circostanze, le prestazioni delle squadre.

Casi di positività al virus e contact tracing possono sottrarre dall’oggi al domani alle squadre i giocatori, che vanno ad aggiungersi alla lista di indisponibili e infortunati, e anche l’assenza del pubblico di casa nella arene vuote può avere un impatto negativo (o positivo) sugli atleti, cosi come è stato nell’ambiente particolare della bolla di Orlando tra agosto e ottobre.

Ciò detto, la NBA ha comunque riaperto i battenti e si è tornati a giocare. La pallacanestro per fortuna non è cambiata e con una decina di partite (su 72 e non più su 82 totali, attenzione) alle spalle è possibile stilare un primo bilancio, e in questo caso delle 5 squadre NBA più deludenti di questo inizio di regular season, tenendo conto anche dei fattori sopra citati e fidandosi di un metodo che non sbaglia mai: quello dell’osservazione.

Quali sono dunque le squadre NBA che più hanno tradito le aspettative, almeno fino a oggi?

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi