Home NBA, National Basketball AssociationApprofondimenti Draft NBA 2022: chi è Chet Holmgren, l’unicorno 2.0

Draft NBA 2022: chi è Chet Holmgren, l’unicorno 2.0

di Giovanni Oriolo
chet holmgren

Draft NBA 2022, Chet Holmgren è un Kristaps Porzingis che difende. L’evoluzione del concetto di unicorno

Holmgren è un giocatore molto atipico, può occupare le posizioni da 3 a 5. Nonostante i suoi 2.13 cm di altezza lo classifichino come centro, può tranquillamente condividere il campo con un lungo più tradizionale. A Gonzaga, infatti, in coppia con Drew Timme ha dominato le gare dividendosi bene le zone del campo e comprendo uno le lacune dell’altro. La capacità di Chet di incidere sotto canestro come sul perimetro lo rendono una mina vagante e un bel problema da risolvere per gli avversari. Soprattutto perché il marcatore è spesso a rischio mismatch. Se lo fai difendere da un centro, rischi che di porti lontano dal pitturato e o scarica per un taglio o ti batte o con una penetrazione, vista la probabile minor mole e migliore agilità del prodotto di Minneapolis. Se invece lo fai marcare da un’ala lui potrà sicuramente tirargli in testa, oppure può batterlo in post.

Inoltre, l’ormai prossimo ex Gonzaga, è un giocatore molto intelligente che sa muoversi molto bene anche off ball e spesso trova punti con tagli sul lato debole, dalla linea di fondo o sugli scarichi, grazie a un ottimo tiro in catch&shoot. Proprio da questa sua versatilità nasce il paragone, secondo me più corretto, con il lettone Kristaps Porzingis. Il centro degli Washington Wizards, nonostante l’enorme talento, non ha mai convinto a pieno gli addetti a lavori. 2 sono i principali difetti rinfacciati al lettone, ma che Holmgren non ha. Una fase difensiva rivedibile e una qualità di playmaking minore a quello che ci si aspetta da un giocatore con quel tocco.

Il numero 34 di Gonzaga, invece, è un giocatore che fa della fase difensiva un marchio di fabbrica. Uno dei migliori della classe per intelligenza tattica, rapidità di scivolamento e tempismo nella stoppata. Giusto per dare un dato in ben 19 delle 32 partite giocate ha realizzato 4 o più stoppate, per un invidiabile medie di 3.7 stoppate a match. Con una sola gara in cui Chet ha chiuso senza realizzare neanche una stoppata.

You may also like

Lascia un commento