fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationEvidenza I Twolves sul mercato per i playoffs, e per il futuro: 4 mosse da fare ora

I Twolves sul mercato per i playoffs, e per il futuro: 4 mosse da fare ora

di Michele Gibin

Col mercato NBA che scalda i motori, i Minnesota Twolves si sono presto impantanati nella abbondante neve che in inverno copre il freddo nord degli Stati Uniti, dopo una partenza sprint di stagione 2019\20 che aveva fatto sperare grandi cose a Minneapolis.

9 sconfitte consecutive hanno gettato di nuovo la squadra di coach Ryan Saunders verso il fondo della classifica della Western Conference, ed oggi solo il passo lento di Portland Trail Blazers, San Antonio Spurs e Sacramento Kings tiene aperta anche ai Twolves (potenzialmente) la porta d’accesso ai playoffs a fine stagione.

Tra i difetti del roster di coach Saunders, due quelli evidenti in questo primo quarto di stagione: la mancanza generale di talento attorno al duo Karl-Anthony Towns (lanciato verso un’altra stagione da All-Star) e Andrew Wiggins, e la poca disponibilità di “playmaking“.

Il vecchio Jeff Teague, prossimo alla scadenza di contratto e di recente retrocesso al ruolo di sesto uomo, sta collezionando cifre rispettabili (14 punti e quasi 7 assist di media al momento di scrivere), ma la sua presenza in campo – cifre alla mano – influenza poco o nulla i risultati della squadra (usage rate e player impact estimate sono ai minimi dalle prime due stagioni da professionista agli Atlanta Hawks, quando Teague veniva impiegato da riserva di Mike Bibby e Kirk Hinrich).

A mo’ di esempio, cos’è questo?

 

Uno degli aspetti su cui “KAT” il giocatore franchigia della squadra, può e deve migliorare sono la capacità di imporre il proprio talento e le proprie doti ad avversari e compagni. E l’assenza di una point-guard di livello non lo aiuta. Dietro a Teague, trovano oggi minuti il veterano Shabazz Napier ed il rookie Jarrett Culver, che sta imparando i rudimenti del mestiere per necessità.

Andrew Wiggins ha incrementato in questa stagione il proprio raggio di azione offensivo, gli oltre 3 assist a partita sono il miglior dato in carriera per l’ex Kansas Jayhawks, così come la percentuale di assist personali sugli assist di squadra.

Appare chiaro a Minnesota che, per sfruttare appieno l’immenso potenziale offensivo di cui la coppia Towns-Wiggins dispone, occorra un upgrade immediato alla voce point guard. Dove potrebbero guardare i Twolves per rinforzi rapidi sul mercato?

Twolves: la scommessa

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi