Home NBA, National Basketball AssociationApprofondimenti Chi è Evan Mobley: il miglior lungo del draft NBA 2021

Chi è Evan Mobley: il miglior lungo del draft NBA 2021

di Giovanni Oriolo
Evan Mobley draft NBA 2021

I numeri di Evan Mobley: vincere il DPOY un domani potrebbe non essere solo un sogno

Se Cade Cunningham sembra il più talentuoso, Jalen Suggs il più solido e Jalen Green e Jonathan Kuminga le due possibili sorprese della top 5 (almeno quella che riportano gran parte dei siti principali siti americani che lavorano in ottica draft), Mobley è senza dubbio il miglior giocatore in fase difensiva. L’ormai ex Trojans è uno dei giocatori più pronti e talentuosi di tutto il draft nella sua metà campo. Anche questo aspetto, oltre al fatto di essere in un draft molto corto nella posizione di 5, lo fa ha fatto salire molto nei board degli scout NBA. Secondo diversi aspetti, l’intelligenza, la mobilità e l’istinto per la stoppata potrebbero un giorno farlo diventare il miglior difensore della lega.

Giusto per dare un po’ di numeri dell’ottima stagione di Mobley al college, in 33 partite giocate quest’anno il giovane californiano ha tenuto una media di 16.4 punti, 8.7 rimbalzi, 2.4 assist, 2.9 stoppate e 13 doppie doppie. Evan è sesto in tutta la Division I per stoppate per partite, con ben 16 partita da 3 o più e 6 match da 5 o più. Il tutto tirando con il 30% da 3, 57.8% dal campo e il 69.4% ai liberi.

Finora ho sempre parlato di top 5, ma alcuni esperti ritengono che Evan Mobley possa anche ambire senza problemi alla top 3, o addirittura alla prima scelta assoluta (a seconda di quale squadra la riceverà). Non è da escludere che alcune squadre possano addirittura fare trade up per andare a prenderlo. Infatti, oltre a lui solo Kai Jones è ritenuto un lungo da top 10 (se andiamo nella lottery qualcuno inserisce anche Corey Kispert). Se invece si ragiona solo per centri puri il divario aumenta ancora. I migliori 5 dopo dopo Mobley sono Day’Ron Sharpe (da UNC), Kofi Cockburn (da Illinois), gli europei Alperen Sengün e Ibou Badji. Tutti però ragazzi tra la fine del primo e l’inizio del secondo giro.

You may also like

Lascia un commento