Gordon Hayward landing spots: 5 possibili destinazioni per la Free Agency.
88679
post-template-default,single,single-post,postid-88679,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Gordon Hayward landing spot: 5 possibili destinazioni per la Free Agency

Gordon Hayward landing spot: 5 possibili destinazioni per la Free Agency

Gordon Hayward è uno dei nomi più caldi dell’ estate. Con un contratto giunto al termine e vista l’ intenzione di rifiutare una player option di 16,8 milioni, l’ ala degli Utah Jazz sembra seriamente intenzionata a sondare il mercato della free agency.

La stagione appena conclusa ha consacrato il ragazzo col numero 20 che, oltre ad aver ricevuto la sua prima convocazione per all’ All-Star Game, ha registrato delle medie molto interessanti (21.9 PG, 5.4 REB, 3.5 AST col 47.1 percento dal campo 39.8 percento da 3), ha dimostrato di essere un pilone anche dal punto di vista difensivo (Utah è stata la terza miglior difesa della RS) e ha guidato la sua squadra ai Playoff, dai quali mancavano da qualche anno.

Gordon Hayward

I Jazz sperano di poter fare il salto definitivo per passare da “wild card” dei playoff a vera contender, proprio per questo motivo sarà una loro priorità quella di rifirmare la star da Indianapolis con un quinquennale al massimo salariale, ma quali sono i potenziali approdi più interessanti per l’ ex giocatore di Butler University?

Vai alla prossima–>

Pages ( 1 of 6 ): 1 23 ... 6Next »
Luca Sagripanti
luca@sagripanti.org
No Comments

Post A Comment