fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBoston Celtics Playoffs, Celtics ancora vivi in gara 5, Stevens: “La nostra miglior partita da tempo”

Playoffs, Celtics ancora vivi in gara 5, Stevens: “La nostra miglior partita da tempo”

di Michele Gibin

La prima partita dopo tanto tempo in cui siamo tornati a giocare un basket da Boston Celtics“, così coach Brad Stevens descrive la vittoria dei suoi in gara 5 delle finali della Eastern Conference contro i Miami Heat, i Celtics evitano l’eliminazione con un secondo tempo da 69 punti segnati e chiudono la partita col punteggio di 121-108.

Nel primo quarto le cose non si erano messe neppure bene per Jayson Tatum e compagni. Rallentati dalla pressione, avevano segnato solo 18 punti in 12 minuti, con 5 su 20 al tiro e subendo in particolar modo un Duncan Robinson decisamente più aggressivo rispetto alle sue ultime uscite.

Una sensazione che per fortuna i Celtics riescono a scrollarsi di dosso già nel secondo quarto, grazie anche all’ingresso dalla panchina di Gordon Hayward e Enes Kanter, preferito a Robert Williams e che in soli 10 minuti di gioco segna 8 punti con 4 rimbalzi. Nel secondo quarto le due squadre si scambiano canestri (33-32 il parziale), ma per Boston è solo il preludio di un terzo periodo quasi perfetto.

41 punti in 12 minuti, 17 per il solo Tatum che chiuderà con 31 punti, 10 rimbalzi e 6 assist la sua partita, ed un parziale di 20-5 che proietta i Celtics verso gara 6. Miami continua invece per la china già imboccata in gara 4 e non trova più il canestro da tre punti (7 su 36 in gara 5), Duncan Robinson e Jae Crowder (1 su 13 dalla lunga distanza in due partite) si fermano in attacco e Erik Spoelstra prova a chiedere a Tyler Herro un’altra grande prova offensiva.

Ma non basta, nel secondo tempo i Celtics riescono ad attaccare la zona dei Miami Heat coi tempi giusti, Daniel Theis (15 punti e 13 rimbalzi) la colpisce al cuore e nel quarto quarto Jaylen Brown con due triple consecutive dall’angolo sinistro, e Gordon Hayward mettono la parola fine alla partita (107-91 a 6 minuti dal termine).

Celtics-Heat gara 5, Brown: “Siamo tornati la squadra che conosciamo”

Brown chiude con 28 punti e 8 rimbalzi, Kemba Walker ne aggiunge 15 con 7 assist. “Dopo il primo tempo è stato Kemba a dirci che avevamo bisogno di rilassarci un poco, dovevamo solo mettere un poco d’ordine e poi le cose sarebbero andate bene, come è stato“, così Jaylen Brown “Nel primo tempo abbiamo giocato con troppa frenesia, abbiamo cercato di vincere la partita subito. Ma quando ci siamo rimessi in pista, i tiri hanno iniziato ad entrare e anche la difesa è salita di livello. Abbiamo concesso poco agli Heat, siamo tornati la squadra che tutti conosciamo“.

Sotto 3-1 c’era tanta frustrazione, Miami merita il vantaggio ma personalmente non vedevo l’ora di tornare in campo e dare tutto“, così Jayson Tatum “Sapevamo cosa c’era in gioco: vincere o tornare a casa, ed eravamo davvero ansiosi di giocare. Ma allo stesso tempo dobbiamo imparare a rilassarci in campo, questo è stato il messaggio dopo il primo tempo“.

Al netto delle prestazioni di Brown e Tatum, Daniel Theis si è rivelato uomo prezioso per scardinare la zona di Miami. Per la prima volta nella serie, i Celtics hanno avuto la costanza e la pazienza di trovare il momento giusto per attaccare la 3-2 di Erik Spoelstra, e Theis ha saputo capitalizzare quando chiamato in causa nel secondo tempo. “Coach Stevens ha ragione, in questa serie non abbiamo giocato come volevamo, né in attacco né in difesa. Allora siamo tornati al nostro sistema, quello che abbiamo adoperato per tutto l’anno. E a giudicare dal terzo quarto, si è visto come fossimo a nostro agio“.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi