fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Lakers Caruso fuori per il protocollo anti Covid e Lakers KO, Vogel: “Abbiamo sofferto l’intensità dei Blazers”

Caruso fuori per il protocollo anti Covid e Lakers KO, Vogel: “Abbiamo sofferto l’intensità dei Blazers”

di Francesco Schinea

Seconda sconfitta stagionale per i Los Angeles Lakers, che contro i Portland Trail Blazers ritrovano Anthony Davis ma perdono Alex Caruso per violazione del protocollo anti Covid. Il n°4 giallo-viola era in dubbio a causa di un problema alla mano, ma coach Frank Vogel ha annunciato nel pre-partita il motivo che lo avrebbe tenuto fuori dal match.

“Tutto ciò che facciamo al lavoro, per così dire, nel nostro gruppo di viaggio e tutto è progettato non solo per tenerci al sicuro dal virus, ma per evitarci delle situazioni di quarantena”, ha detto Vogel. “Se non stiamo seguendo i protocolli e un membro dello staff è in stretto contatto con qualcuno, allora sarà soggetto a una potenziale quarantena. Questo è il motivo per cui ci sentiamo al sicuro ad affrontare una stagione NBA così. Se qualcuno di noi ha una situazione in cui un membro della famiglia risulta positivo o qualcosa del genere, potremmo essere tutti soggetti a quel tipo di quarantena, ,ma tutti questi protocolli servono a proteggerci”.

Alex Caruso non è tuttavia l’unico giocatore ad essere fermato dal protocollo anti Covid prima di Lakers-Blazers, poichè anche Carmelo Anthony ha dovuto fare i conti con la stessa sorte. I 5.3 punti di media e l’energia di Caruso sono indubbiamente mancati ai campioni in carica, che hanno chiuso il match con una sconfitta 107-115.

I Lakers hanno tentato l’allungo sin dai primi minuti di gara, toccando la doppia cifra di vantaggio grazie ad una partenza sprint della coppia LeBron James-Kentavious Caldwell-Pope (18 punti in due sui 20 della squadra a metà primo quarto). I Blazers non si arrendono però riuscendo a rimontare e chiudere il primo tempo in vantaggio sul 58-54.

Il match continua ad essere segnato da numerosi parziali: prima quello dei Lakers, guidati da un Dennis Schroder da 24 punti; e poi dai Blazers di uno scatenato Gary Trent Jr (28 punti con 7/11 da tre punti). Il finale è caratterizzato però dai canestri decisivi di LeBron James (29 punti, 9 rimbalzi e 6 assist), ma soprattutto dei Big Three di Portland, trascinati da Damian Lillard, autore di 31 punti.

I giallo-viola hanno pagato principalmente le 14 palle perse ed un Anthony Davis apparso visibilmente non al meglio, nonostante abbia chiuso con una doppia doppia da 13 punti e 10 rimbalzi. “Non so perchè ma sembravamo bloccati nel fango”, ha dichiarato Vogel a ESPN. “Abbiamo semplicemente avuto problemi a sostenere quell’intensità”.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi