fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Damian Lillard da 40 punti, 13 assist e zero palle perse contro i Kings

Damian Lillard da 40 punti, 13 assist e zero palle perse contro i Kings

di Gabriele Bozzetti

In una notte in cui la storia la si scrive nell’est degli Stati Uniti, nella lontana Brooklyn, ad ovest, nell’assolata città californiana di Sacramento torna ad essere protagonista la star dei Blazers, Damian Lillard con la vittoria 132-126 per la sua franchigia.

Dopo alcune partite in cui aveva lasciato il testimone al suo compagno CJ McCollum, ha ripreso il suo posto stanotte contro i Sacramento Kings.

Una partita di riguardo per Dame che segna 40 punti conditi da 13 assist, accompagnato da un ottimo CJ McCollum, anche lui in doppia doppia da 28-10-7. Torna a essere produttivo il centro bosniaco, Nurkic, con 18 punti e 12 rimbalzi e spicca dalla panchina Gary Trent Jr con 16 punti a tabellino.

Inutili invece per il risultato i 29 e i 26 punti di Fox e Hield. I Kings portano il parziale a 5 vittorie e 7 sconfitte posizionandosi 12 in un’affollata Western Conference.

Un occhio attento su Tyrese Haliburton, il rookie classe 2000 si sta facendo vedere, ieri nella partita con i Blazers, 19 punti – 9 assist e 5 rimbalzi, segnando diversi canestri importanti nel finale di partita. Si sta dimostrando pronto e un buon prospetto per il futuro dei Kings.

I 40 punti di Lillard e la vittoria Blazers

“Mi è piaciuto il modo in cui abbiamo mantenuto la nostra concentrazione“, ha detto l’allenatore dei Blazers Terry Stotts. “Sacramento ha giocato bene tutta la notte. Più di ogni altra cosa, mi piace come abbiamo reagito dopo che le cose non stavano andando come previsto”.

Portland è stata sotto di 20 punti nel secondo quarto, andando sul 38-58 per i Kings e avvicinandosi solo nel quarto periodo di gara con uno scarto di 5 punti sul 105-100.

“Questa è l’NBA. Le squadre d’élite trovano il modo per finirle e questo è ciò verso cui stiamo lavorando. Non siamo ancora arrivati ​​”, ha detto l’allenatore dei Kings Luke Walton. “Alla lunga, nella partita, Dame e CJ sono stati determinanti “.

Lillard ha letteralmente trascinato la sua squadra verso la vittoria, segnando 32 punti nei primi 3 quarti e 8 nell’ultimo atto. La sua prestazione è stata arricchita dalle zero palle perse, unica volta nella storia NBA in cui un giocatore con 40 punti e 13 assist mette a referto 0 turnovers.

Lo scenario per il continuo della stagione per i Portland si fa più confortante, avendo 7 vittorie e 4 sconfitte si posizionano al 4° posto vicino ai Jazz e Suns con lo stesso record. La prossima partita sarà molto importante, contro Indiana, che stanotte è riuscita ad accaparrarsi i servigi di Caris LeVert ma sacrificando Oladipo in rotta con la franchigia, sarà fondamentale avere la coppia Lillard-McCollum determinante come stanotte per non lasciare posti in classifica molto importanti all’inizio della stagione.

Damian Lillard risponde e Aaron Fentress

Nella notte piccolo diverbio tra la star dei Blazers e il giornalista Aaron Fentress di The Oregonian. Il giornalista nei giorni precedenti aveva affermato su twitter che il duo di guardie della Capitale, Westbrook-Beal fosse migliore del duo dell’Oregon sopracitato Lillard-Cj. Lillard non è nuovo a questi “beef”, come si dice oltreoceano e a cui non piace essere etichettato come peggiore o non all’altezza di altri, vedi settimana scorsa quando gli diede fastidio il paragone con Curry, poi finito con i 62 punti di Steph proprio contro i Blazers, ma questa è un’altra storia.   

Saremo brevi, per non cadere in un inutile polemica. Questi sono alcuni dati che mettono a confronto queste due coppie di star:

Westbrook + Beal a partita: 67,4 punti, 22,3 rimbalzi, 16,3 assist, 8,9 palle perse, 3,9 palle rubate. Off Rating: 111.8, Def Rating: 112.4

Dame + CJ a partita: 67,6 punti, 22,2 rimbalzi, 14,0 assist, 5,8 palle perse, 4,7 palle rubate. Off Rating: 120.4, Def. Rating: 111,2

È vero Beal sta giocando una stagione fantastica, è senza dubbio il leader di Washington e Russ quando è al 100% è una macchina da triple doppie eppure la franchigia sta andando a fuoco, solo 3 vittorie e 8 sconfitte che la tengono al 13 posto ad Est, mentre in Oregon la squadra vince e gioca un buon basket, Lillard pur essendo il primo violino lascia anche il posto a CJ McCollum in modo da poter essere sempre pronti.

Che sia Beal-Westbrook o Lillard-CJ la coppia migliore poco importa, alla fine come hanno capito stanotte i Kings e come ha capito molto bene l’intera lega, quando arriva il momento di Damian Lillard è infermabile, it’s Dame Time!

 

 

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi