fbpx
Home NBANBA TeamsLos Angeles Lakers Lakers, Vogel: “Anthony Davis da unico lungo? E’ una risorsa per noi”

Lakers, Vogel: “Anthony Davis da unico lungo? E’ una risorsa per noi”

di Michele Gibin

Coach Frank Vogel impiega solo un tempo per “gettare la maschera” e schierare Anthony Davis da unico lungo, nella prima vittoria stagionale, e seconda partita, dei Los Angeles Lakers contro gli Utah Jazz allo Staples Center.

Soli 12 minuti di gioco per JaVale Mcgee, nel secondo tempo della gara ad assistere Davis e LeBron James c’è la batteria di tiratori dei Lakers, guidata per l’occasione da Troy Daniels (15 punti in 21 minuti con 4 su 8 al tiro pesante). Lakers in cattiva serata di tiro (8 su 26 al tiro da tre punti), ma che con la difesa, un Anthony Davis da 5 stoppate ed un terzo quarto da 12 punti di LeBron James si disfano abbastanza velocemente degli Utah Jazz, ancora in fase di assestamento.

Davis mi ha detto di andare sul sicuro nel secondo tempo” Così Vogel nel post partita “Non credo che schierare Davis da 5 sia l’approccio giusto sera dopo sera, contro i grandi centri. E’ però un’opportunità in più per noi“. Anthony Davis non ha mai gradito giocare da unico lungo, sin dai primi tempi ai New Orleans Hornets\Pelicans, ma per la causa giallo-viola nel 2019\20, questo ed altro: “Se c’è un senso tattico, non è certo un problema per me“.

Come evidenziato da James, l’attacco ad un LeBron, a tre guardie e a un Davis da “5” ha aperto spazio per le penetrazioni a canestro, ed allargato il campo. Dwight Howard è stato preferito a MgGee nel secondo tempo ed ah chiuso con 2 punti e 7 rimbalzi in 19 minuti, con due stoppate e 2 recuperi difensivi.

Così James nel post gara:

Con tre guardie, ho avuto più spazio per giocare anche lontano dal pallone. La palla è spesso in mano mia, ma così non lo deve essere per forza, ed in questo modo riesco ad avere più tocchi in post basso per lavorare, trovare l’uomo, attaccare il ferro e generare cambi difensivi

Scelte obbligate per Vogel, con i suoi Lakers ancora senza Kyle Kuzma (piede sinistro) e Rajon Rondo (che sarà pronto a rientrare a breve). Alex Caruso ha avuto una chance ed ha ripagato con una partita poco appariscente (soli 2 punti a tabellino) ma di impegno difensivo contro Mike Conley.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi