fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Lakers Lakers-Clippers, LeBron James sulla sconfitta: “Non era un test, io presto di nuovo al 100%”

Lakers-Clippers, LeBron James sulla sconfitta: “Non era un test, io presto di nuovo al 100%”

di Michele Gibin

Lakers-Clippers, la prima sfida stagionale tra le due squadre di Los Angeles la vincono Kawhi Leonard e compagni, un 102-112 frutto di un quarto periodo da soli 17 punti segnati dai giallo-viola, che faticano in attacco, mentre l’MVP delle finali NBA 2019 dall’altra parte è il miglior giocatore della partita.

30 punti, 6 rimbalzi, 5 assist, 2 recuperi, 9 su 10 ai tiri liberi ma anche 6 palle perse nella partita di Kawhi Leonard, l’esordio in maglia Clippers coincide con una prima importante vittoria. Leonard e la panchina dei Clippers fanno la differenza, mentre i Lakers privi di Kyle Kuzma hanno un buon apporto offensivo da Danny Green. La panchina dei Clips, guidata dal duo Lou Williams-Montrezl Harrell (21 punti e 7 assist per Williams) segna 60 punti, il parziale decisivo per gli uomini di coach Doc Rivers arriva ad inizio quarto quarto.

Serata difficile al tiro per LeBron James, che chiude sfiorando la tripla doppia (18 punti, 9 rimbalzi e 8 assist) ma non va oltre un modesto 7 su 19 dal campo. Anthony Davis segna all’esordio in maglia giallo-viola 25 punti, con 10 rimbalzi e 5 assist (8 su 21 al tiro), ma per coach Vogel il miglior realizzatore della serata è l’x Raptors Danny Green, che chiude con 28 punti e 7 su 9 al tiro da tre punti.

Lakers-Clippers, LeBron James: “Un test? No. Felice di essere di nuovo in campo”

Nonostante la sconfitta, LeBron James non vuole sentire parlare di “test” per la sua squadra, non alla prima partita stagionale: “Un test? No, è la prima partita. La NBA è tornata e questa partita era già vista come il primo capitolo di una rivalità. Noi abbiamo un nuovo coaching staff, un nuovo sistema, tanti giocatori nuovi ed abbiamo tanto spazio per migliorare, non pensiamo alle rivalità, pensiamo solo a cosa fare meglio. Stasera abbiamo fatto bene alcune cose, altre meno bene e non vediamo l’ora di rivedere i video della partita“.

Nel secondo quarto i Los Angeles Clippers hanno segnato 40 punti, di cui 16 del solo Leonard, ed i Lakers sono piombati dopo il parziale anche sul -14 prima di recuperare terreno ad inizio quarto periodo: “La difesa, dobbiamo fare meglio: 40 punti sono troppi. I Clippers hanno poi capitalizzato sulle nostre palle perse” Così James “La mia partita? Non vedevo l’ora di cominciare, sono un po’ arrugginito, soprattutto al tiro, perché non giocavo così tanti minuti da un bel po’. Ma essere di nuovo in campo a correre e saltare è fantastico, presto sarò di nuovo al 100% delle mie possibilità“.

Stiamo ancora imparando“, tocca a Anthony Davis riassumere la serata dei Los Angeles Lakers “La poca difesa, da parte sia degli esterni che dei lunghi ci è costata il parziale nel secondo quarto, una volta sistematici meglio in campo siamo riusciti a rimontare. Abbiamo sbagliato troppi tiri (…) la mia prima partita è stata divertente, non vedevo l’ora di scendere in campo con i miei compagni, il risultato ovviamente non ci soddisfa. La mia intesa con LeBron? Stiamo capendo come giocare assieme, come sfruttare i raddoppi, siamo due passatori  e questo renderà le cose più semplici“.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi