fbpx
Home Mondiali Basket 2019 Mondiali: Danilo Gallinari pronto al rientro, l’Italia cede anche alla Turchia

Mondiali: Danilo Gallinari pronto al rientro, l’Italia cede anche alla Turchia

di Michele Gibin

Ad Atene per seguire il torneo dell’Acropoli di preparazione ai Mondiali, che ha visto affrontarsi Italia, Serbia, Turchia ed i padroni di casa della Grecia c’è anche Billy Donovan, allenatore degli Oklahoma City Thunder.

Intervistato dalla TV nazionale greca, coach Donovan ha spiegati di essere ad Atene per incontrarsi con Danilo Gallinari, l’azzurro dall’anno prossimo vestirà la maglia dei Thunder assieme a Chris Paul: “Si, sono qui per vedere Danilo Gallinari, nei giorni scorsi sono stato in Germania per parlare con Dennis Schroeder (point guard dei Thunder, ndr). Come ogni anno incontriamo in estate i nostri giocatori, è bello vederli impegnati in competizioni di alto livello“.

Nel suo tour in Europa, coach Donovan ha ritrovato una sua vecchia conoscenza, quel Nick Calathes che l’allenatore dei Thunder aveva allenato al college a Florida dal 2007 al 2009: “Rivedere Nick è fantastico, è sempre un grande passatore e quest’anno è stato allenato da coach Rick Pitino (al Panathinaikos, ndr), che allenò anche me in passato“.

Danilo Gallinari non ha preso parte come da programma al torneo dell’Acropoli, e la sua assenza in campo si è fatta sentire per gli azzurri di Meo Sacchetti. Contro la Turchia è arrivata la terza sconfitta su tre partite ad Atene, un 72-70 arrivato dopo una rimonta nel quarto periodo di Cedi Osman e compagni. La buona notizia per l’Italia è che il Gallo tornerà a disposizione con una settimana d’anticipo rispetto alla tabella di marcia post-operatoria.

Gallinari potrebbe dunque scendere in campo già il 23 agosto a Shenyang, Cina, per l’ultimo torneo pre-Mondiali tra Italia, Serbia e Nuova Zelanda.

Contro i turchi guidati dal talento dei Cleveland Cavs e dal veterano Ersan Ilyasova non sono bastati i 26 punti di Alessandro Gentile, il migliore per gli azzurri. L’Italia si blocca di nuovo come successo a Verona Contro la Russia nel quarto periodo e subisce la rimonta dopo tre quarti di buon basket. 24-9 il parziale del quarto periodo di una gara giocata di nuovo senza Gallinari e Gigi Datome. Buona la partita di Daniel Hackett per gli azzurri (16 punti), bene la guardia dei Philadelphia 76ers Furkan Korkmaz per la Turchia, partita imprecisa per un Marco Belinelli stanco e costretto a faticare per risolvere i problemi offensivi della squadra.

L’Italia chiude con 5 su 20 al tiro da tre punti la terza partita in tre giorni, l’assenza di Gallinari e Datome pesa come un macigno in attacco sebbene la partita rappresenti comunque un passo in avanti rispetto alle rovinose sconfitte contro la Grecia di Giannis Antetokounmpo e la super-Serbia di Nikola Jokic e Bogdan Bogdanovic.

Ci dispiace per il risultato Così Meo SacchettiPer larghi tratti della partita abbiamo giocato un buon basket ma ancora una volta nel finale ci è mancata la lucidità. Domani andiamo in Cina per lavorare ancora e inserire pian piano i giocatori che finora ci sono mancati. Prendiamo le cose migliori di questa partita e continuiamo per la nostra strada“.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi