fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBrooklyn Nets La notte di Nets-Lakers: Durant fuori, Kyrie Irving è in forse

La notte di Nets-Lakers: Durant fuori, Kyrie Irving è in forse

di Dennis Izzo

Questa notte andrà in scena il tanto atteso duello tra i Los Angeles Lakers e i Brooklyn Nets, da molti considerato un vero e proprio antipasto delle Finals: da una parte i campioni in carica, intenzionati a riconfermarsi sul trono della lega e considerati i favoriti per una vittoria in back to back che in casa gialloviola non si verifica dal 2010, dall’altra una squadra nata soltanto pochi anni fa (i Nets si trasferirono a Brooklyn nel 2012) e che sente di avere tutte le carte in regola per vincere il primo titolo della sua storia.

I Lakers hanno cominciato la stagione nel migliore dei modi e attualmente occupano il secondo posto a Ovest con un record di 22 vittorie e 7 sconfitte. A fare la voce grossa è il solito LeBron James, che viaggia a medie di 25.7 punti, 8.2 rimbalzi e 7.9 assist col 50% dal campo e il 38% da dietro l’arco e insegue il quinto MVP della sua carriera, quello che gli permetterebbe di eguagliare Michael Jordan. Destano non poche preoccupazioni, però, le condizioni fisiche di Anthony Davis: partito con medie al di sotto dei suoi standard, le peggiori dall’anno da rookie per punti, rimbalzi, recuperi e stoppate a partita, il classe ‘93 si è recentemente infortunato al tendine d’Achille e rimarrà lontano dai campi almeno fino a marzo.

Verso Nets-Lakers: Durant e Davis out, ci sarà Irving?

AD non sarà l’unico grande assente del duello stellare che andrà in scena questa notte allo Staples Center di Los Angeles. Anche Kevin Durant, infatti, sarà costretto ad assistere al match dalla panchina, come già accaduto nelle recenti sfide vinte contro Sacramento e Phoenix. Il classe ‘88, in corsa per l’MVP al pari del sopracitato LeBron James grazie a medie di 29 punti, 7.3 rimbalzi, 5.3 assist e 1.4 stoppate col 52% al tiro e il 43% dalla lunga distanza, verrà tenuto a riposo in via precauzionale, essendo da poco tornato a calcare i campi dopo più di un anno di stop.

Dovrebbe farcela a giocare, invece, Kyrie Irving, che ha saltato l’ultima gara vinta dai suoi in rimonta sul campo dei Suns a causa di un problema alla schiena. I Nets si affideranno a lui e a un James Harden reduce da una prestazione stellare in quel di Phoenix (38 punti, 7 rimbalzi, 11 assist e tripla del definitivo sorpasso a circa trenta secondi dalla fine) per provare a portare a casa la quinta vittoria consecutiva e dimostrare di aver definitivamente superato alcune difficoltà che avevano evidenziato nelle scorse settimane, soprattutto nella metà campo difensiva. 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi