Home NBA, National Basketball AssociationMercato NBA, ultime notizie su scambi e trattative Portland Trail Blazers, per salvare la stagione bisogna muoversi sul mercato

Portland Trail Blazers, per salvare la stagione bisogna muoversi sul mercato

di Filippo Beltrami

I Portland Trail Blazers avevano cominciato la stagione come meglio non si poteva. Miglior record della Western Conference e una difesa migliorata molto rispetto agli scorsi anni. Nell’ultimo mese però le cose hanno cominciato a girare nel verso sbagliato e sono cominciate ad arrivare un po’ troppe sconfitte. La squadra di Chauncey Billups ha vinto soltanto 4 delle ultime 16 partite giocate ed ora si ritrova al 13esimo posto nella conference grazie ad un record di 21 vittorie e 25 sconfitte. Proprio per questo motivo la società ora dovrà decidere se buttarsi sul mercato per rinforzare la squadra o decidere di smantellarla dando spazio ai giovani e sperando in una scelta alta al prossimo draft.

Dopo la brutta sconfitta incassata in casa contro i Los Angeles Lakers, in cui Portland ha toccato anche il +25, Damian Lillard ha voluto spendere due parole riguardo la situazione attuale della squadra e cosa dovrebbe fare in ottica mercato. “Io voglio che la squadra sia nella miglior posizione possibile per vincere. Il mio lavoro è quello di fare la point guard ed essere preparato e andare là fuori per fare quello che so fare. Ma tutti hanno un lavoro. Ora come ora non stiamo vincendo e non siamo stati consistenti. Ma non è il mio lavoro quello di dire chi va dove o cosa debba succedere per quanto riguarda il roster.” Parole che fanno capire come la situazione in casa Blazers sia tutt’altro che tranquilla.

Cosa servirebbe ai Portland Trail Blazers in ottica mercato?

Quindi, nel caso la dirigenza decidesse di muoversi veramente sul mercato, a cosa dovrebbero puntare i Blazers per ritrovare quella forma e quel gioco che gli aveva contraddistinti nella prima parte di stagione? Innanzitutto un “rim protector”. Un lungo capace di proteggere il ferro servirebbe come il pane alla 22esima squadra per stoppate a partita e nona peggior difesa della lega.

Proprio per questo Portland potrebbe cercare di imbastire una trade per Myles Turner. Il prodotto di Texas è uno dei migliori stoppatori della lega ed è in uscita dagli Indiana Pacers. Un centro come lui, capace di stare in campo anche contro quintetti piccoli e capace di tirare dalla lunga distanza con consistenza, come testimonia il 39.6% da tre in questa stagione su quasi 4 tentativi a partita, sarebbe l’ideale per la difesa dei Blazers. L’unico suo punto a sfavore è il fatto di essere in scadenza di contratto. Quindi, nel caso la franchigia di Jody Allen decidesse di imbastire una trade per lui, dovrà poi rifirmarlo in estate se non vorrà perderlo a zero.

Oltre ad un lungo, un’ala dotata di una buona stazza e con una spiccata mentalità difensiva farebbe molto comodo a Portland. OG Anunoby sarebbe il prototipo di giocatore perfetto per questo ruolo. Il giocatore dei Toronto Raptors è primo nella lega per palle rubate a partita con 2.1, insieme a Jimmy Butler e Delon Wright, e in Canada non è considerato incedibile. Il giocatore britannico sta giocando la miglior pallacanestro della carriera e quindi i Blazers dovranno prepararsi a sacrificare molto se vorranno arrivare a lui. Questo vuol dire dover includere nella trade il rookie Shaedon Sharpe e un paio di scelte al draft per poter arrivare a lui.

Non solo titolari. Servono anche giocatori in uscita dalla panchina

Un altro ruolo molto importante per ogni squadra che vuole puntare a vincere è quello del realizzatore in uscita dalla panchina. Al momento i Portland Trail Blazers hanno la panchina che segna meno in tutta la lega con solo 24 punti a partita. Il giocatore che ne segna di più in uscita dalla panchina è Sharpe con 7.4 a gara. Troppi pochi per una squadra che vuole puntare ai playoffs.

Per questo, giocatori come Terrence Ross o Saddiq Bey potrebbero fare al caso giusto. Dopo quattro stagioni consecutive concluse in doppia cifra, la guardia degli Orlando Magic non sta avendo il miglior anno della carriera. Tuttavia, se messo nel contesto giusto, rimane sempre uno dei migliori realizzatori in uscita dalla panchina della lega. L’ala dei Detroit Pistons ha perso dei minuti rispetto alla scorsa stagione, e anche il ruolo di ala piccola titolare non è più così sicuro. Se i Blazers dovessero decidere di inserire nella trade Josh Hart, il 23enne di Charlotte potrebbe ritrovare i minuti da titolare. Entrambe le franchigie sarebbero più che aperte ad ascoltare qualche proposta di scambio per i rispettivi giocatori, e quindi Rip City potrebbe tentare di prenderli senza dover spendere troppo.

You may also like

Lascia un commento