Home WNBA, Women's National Basketball AssociationAtlanta Dream WNBA free agency, tutti gli affari e le firme più importanti
free agency wnba

Tanti i movimenti di mercato nella free agency WNBA 2023, con l’annuncio del passaggio di Breanna Stewart alle New York Liberty in primis.

Ecco, affare per affare, che cosa è accaduto nella WNBA tra rinnovi e cambi di squadra:

WNBA free agency, gli affari della prima giornata

Sophie Cunningham resta alle Phoenix Mercury, per lei un contratto di due anni. Cunningham ha disputato nel 2022 la sua miglior stagione in carriera a 12.6 punti a partita con 4.4 rimbalzi, l’ex MIssouri è una delle migliori tiratrici della WNBA con il suo 40% da tre in stagione, 36.6% in carriera.

Sophie Cunningham era restricted free agent e la sua riconferma a Phoenix era attesa, le Mercury attendono la decisione di Diana Taurasi, che dovrebbe salvo sorprese tornare per un’ultima stagione, e riavranno in squadra la 7 volte All-Star Brittney Griner, che dopo la sua scarcerazione a dicembre e il ritorno in patria negli USA ha annunciato la sua volontà di tornare in campo per l’annata 2023. Skylar Diggins-Smith, che è in attesa del secondo figlio, è sotto contratto ancora per il 2023 e dovrebbe essere in campo regolarmente, si attende anche in questo caso la sua decisione.

Dopo il doppio addio di Candace Parker e Courtney Vandersloot, anche Allie Quigley ha deciso di non giocare per le Chicago Sky. La 36enne ha meditato il ritiro ma ha alla fine deciso di restare ferma per il 2023, e si riserverà di valutare un ritorno in campo in futuro.

Allie Quigley ha fatto parte della squadra campione WNBA nel 2021 a Chicago con Kahleah Copper, Vandersloot e Parker, ed è sposata con Courtney Vandersloot che dopo aver annunciato il suo addio alle Sky dopo 11 stagioni, non ha ancora deciso dove giocherà nel 2023. Quigley ha vinto per 3 volte la gara del tiro da 3 punti all’All-Star Game ed è stata 3 volte All-Star nel 2017, 2018 e 2019 sempre a Chicago.

Dopo la firma per una stagione di Candace Parker, le Las Vegas Aces hanno annunciato l’ingaggio di Alysha Clark, affare chiuso già nei giorni scorsi e di cui si attendeva solo l’ufficialità, e di Cayla George, giocatrice australiana ex Phoenix Mercury e Dallas Wings tra 2015 e 2018 per tre stagioni. George ha giocato per 15 anni nella WNBL in Australia e per la nazionale.

Dopo le tre firme di Parker, Clark e George il mercato delle Aces può dirsi chiuso, ma non sono da escludere altre mosse. Dalla trade che ha spedito Dearica Hamby alle LA Sparks due settimane fa è arrivata Amanda Zahui B, che farà parte del roster per il training camp e si giocherà un posto a roster.

In attesa dell’ufficialità, Nneka e Chiney Ogwumike dovrebbero rifirmare con le Los Angeles Sparks. Nneka Ogwumike è stata MVP WNBA nel 2016 ed è una delle migliori giocatrici del campionato, e sul mercato delle trade le Sparks hanno già aggiunto in squadra la due volte Sixth Player of the Year Dearica Hamby e Jasmine Thomas, da Aces e Sun rispettivamente.

Sempre le Los Angeles Sparks hanno rinnovato il contratto con Lexie Brown, guardia al sesto anno WNBA tra Connecticut, Minnesota e Chicago oltre a LA. Per Brown lo scorso anno una stagione da 39% al tiro da tre punti in 34 partite. Le Sparks hanno inoltre firmato la giocatrice australiana ex Seattle Storm Stephanie Talbot, lo scorso anno oltre 5 punti di media con il 39.7% da tre e dei buoni playoffs in sostituzione di Gabby Williams, infortunata nella serie contro le Las vegas Aces.

Erica Wheeler ha firmato un contratto di due anni con le Indiana Fever. La point guard ex Rutgers aveva già giocato a Indiana dal 2016 al 2019, prima di trasferirsi a Las Vegas e alle Atlanta Dream tra 2021 e 2022.

Le Washington Mystics hanno rinunciati ai diritti su Rui Machida, e rimesso sotto contratto la guardia Shatori Walker-Kimbrough per un’altra stagione. Le Mystics riabbracciano inoltre Kristi Toliver, che ha deciso di lasciare le Sparks e tornare a Washington dove giocò tra 2017 e 2019 vincendo anche il titolo WNBA nel 2019.

Le Atlanta Dream hanno rimesso sotto contratto AD Durr e Nia Coffey. entrambe le giocatrici hanno saltato lo scorso anno parte della stagione WNBA 2022 a causa degli infortuni, ma hanno recuperato pienamente e sono a disposizione. Il mercato delle Dream è stato fin qui importante, con l’arrivo via trade di due giocatrici importanti come Allisha Gray, dalle Dallas Wings, e Danielle Robinson dalle Indiana Fever.

Teaira McCowan ha firmato un contratto pluriennale con le Dallas Wings, conferma importante per le texane che trattengono la loro centro titolare, lo scorso anno 11 punti di media con 7 rimbalzi e il 60.2% dal campo in 33 partite. Le Wings lavoreranno ora al rinnovo di Marina Mabrey, una delle free agent rimaste più di spessore sul mercato.

WNBA, le firme più importanti della seconda giornata

Courtney Vandersloot ha sciolto la sua riserva a propria volta, e ha annunciato che nella stagione 2023 giocherà per le New York Liberty raggiungendo Sabrina Ionescu, Jonquel Jones e Breanna Stewart.

La 4 volte All-Star ha lasciato le Chicago Sky dopo 11 stagioni, a lei si erano interessate anche le Seattle Storm ma il richiamo di un super team in fieri come le Liberty è stato troppo forte. Non ci sono ancora i dettagli del contratto di Vandersloot con New York, che dopo l’arrivo di Stewart si troverà in regime di hard cap. Proprio Breanna Stewart avrebbe accettato una riduzione di stipendio per permettere alle Liberty di mettere sotto contratto la campionessa WNBA 2021.

Azurà Stevens ha firmato un contratto con le Los Angeles Sparks, dove sarà il centro titolare di una squadra parzialmente rinnovata con l’arrivo di coach Curt Miller. Stevens è la quarta giocatrice membro delle Sky campionesse WNBA nel 2021 a lasciare Chicago in questa free agency, dopo Candace Parker, Courtney Vandersloot e Allie Quigley.

Le Chicago Sky hanno battuto però un colpo, mettendo sotto contratto Courtney Williams, ex giocatrice delle Connecticut Sun con cui ha disputato le WNBA Finals nel 2019 e nel 2022. Williams sarà la nuova point guard titolare della squadra allenata da James Wade, accanto al Kahleah Copper. Per Courtney Williams lo scorso anno una stagione da 11.1 punti di media con 4.6 rimbalzi e 3.3 assist alle Sun, col 38.8% da tre. Sempre le Sky hanno messo sotto contratto per due stagioni Elizabeth Williams, All-Star nel 2017 con le Atlanta Dream, che rimpiazzerà Candace Parker nel ruolo di centro.

Tiffany Mitchell lascia le Indiana Fever dopo 7 stagioni e firma un nuovo contratto da free agent con le Minnesota Lynx. Mitchell ha giocato nel 2020 e 2021 le sue due migliori annate in carriera viaggiando in doppia cifra di media per punti, mentre lo scorso anno in un ruolo minore ha chiuso con il 38.7% da tre punti. Le Lynx hanno inoltre rinnovato i contratti di Bridget Carleton e Lindsay Allen, e confermato l’ala Damiris Dantas e Nikolina Milic, giocatrice bosniaca che ha giocato nel 2022 la sua prima stagione nella WNBA.

Kia Nurse ha annunciato che lascerà le Phoenix Mercury dopo appena una stagione. La giocatrice canadese era arrivata nel 2021 in Arizona dopo tre ottime stagioni alle New York LIberty, e nel 2022 non ha giocato a causa di un grave infortunio al ginocchio subito ai playoffs l’anno precedente. Nurse ha annunciato poche ore dopo che firmerà un contratto con le Seattle Storm per la stagione WNBA 2023.

Le Dallas Wings hanno ufficialmente messo sotto contratto Crystal Dangerfield con un accordo pluriennale, la giocatrice era arrivata via trade dalle New York Liberty nello scambio a tre team per Jonque Jones. Nel 2020 a Minnesota, Dangerfield è stata rookie dell’anno WNBA ma non si è più ripetuta ad alti livelli nelle annate successive.

Free agency WNBA 2023, gli affari fatti di sabato e domenica

Natisha Hiedeman ha rinnovato il suo contratto con le Connecticut Sun per altre due stagioni. Hiedeman ha disputato due finali WNBA con le Sun e nel 2022 era diventata la point guard titolare dopo l’infortunio di Jasmine Thomas, per lei una stagione da 9.1 punti di media con 3.3 assist in 36 partite e 25 minuti di media.

Sami Whitcomb torna a Seattle dopo due stagioni a New York con le Liberty, per lei un contratto di 2 anni per diventare la nuova point guard titolare della squadra, dopo il ritiro di Sue Bird nel 2022. Whitcomb ha giocato a Seattle dal 2017 al 2020 da riserva di Bird, la sua migliore stagione in carriera nel 2021 alle Liberty con 11.7 punti e 2.7 assist di media e il 42.5% da tre punti, sempre da titolare. Sempre le Seattle Storm hanno rimesso sotto contratto il centro Ezi Magbegor, una delle miglior stoppatrici della WNBA e che nelle nuove Storm poist Bird e Breanna Stewart partirà da titolare. Magbegor è stata scondo quintetto difensivo WNBA nel 2022.

Le Chicago Sky aggiungono a roster Isabelle Harrison, ala al settimo anno WNBA e in uscita da Dallas, dove ha giocato 4 stagioni con le Wings. Harrison sostituisce la partente Azurà Stevens in quintetto base, per lei lo scorso anno oltre 8 punti e quasi 5 rimbalzi di media in 18.4 minuti.

Le Las Vegas Aces hanno ceduto alle Washington Mystics Amanda Zahui B. via trade, in cambio delle seconde scelte ai draft WNBA 2024 e 2025 di Washington. Zahui B. era arrivata a sua volta via trade dalle Los Angeles Sparks nel’affare Dearica Hamby. La giocatrice ex Sparks, che non è scesa in campo nella stagione 2022, dovrebbe firmare un contratto di un anno con le Mystics.

Le altre firme e trade della free agency WNBA

Le Washington Mystics metteranno sotto contratto per una stagione Amanda Zahui B. arrivata via trade dalle Las Vegas Aces. Zahui B. era arrivata a sua volta via trade dalle Los Angeles Sparks nel’affare Dearica Hamby.

Le Las Vegas Aces hanno rimesso sotto contratto Kiah Stokes e Sidney Colson, riserve nella stagione WNBA 2022 del primo titolo nella storia della squadra, per puntellare il roster dopo l’arrivo di Candace Parker.

Bel colpo via trade per le Connecticut Sun, che acquisiscono la guardia Tiffany Hayes dalle Atlanta Dream in cambio della scelta numero 6 al draft WNBA 2023. Hayes è una veterano con 10 anni di carriera WNBA alle spalle, interamente spesa ad Atlanta e che ha sempre viaggiato in doppia cifra per punti sin dalla sua seconda stagione. Nel 2017 Tiffany Hayes è stata All-Star, nel 2022 ha però giocato sole 11 partite a causa di un infortunio, e per via della sua situazione contrattuale, impegnata in Azerbaijan (dove ha la cittadinanza) nel torneo nazionale di 3×3. Nelle ultime due stagioni, Hayes ha giocato sole 33 nella WNBA, e in Europa dal 2021 gioca con il Çukurova Basketbol in Turchia, dove è compagna di squadra di DeWanna Bonner, che ritroverà alle Sun.

Phoenix Mercury e Dallas Wings lavorano alle fasi finali di una trade che dovrebbe portare la guardia Diamond DeShields a Dallas. L’affare non è però ancora completo e potrebbe allargarsi ad altre squadre, tra cui le Chicago Sky che sarebbero interessate a Marina Mabrey. Diamond DeShield ha viaggiato a oltre 13 punti di media per le Mercury nel 2022 e ha sostituito in quintetto base Skylar Diggins-Smith nella seconda parte di stagione e ai playoffs.

Le New York Liberty hanno messo sotto contratto Sika Koné, scelta al terzo giro del draft WNBA 2022 e che ha giocato anche in Spagna nel Gran Canaria.

Mega trade, con le Chicago Sky che acquisiscono Marina Mabrey dalle Dallas Wings in uno scambio che coinvolge 4 squadre. Mabrey, il nome più importante nella trade, va a Chicago assieme a una seconda scelta al draft WNBA 2024 proveniente dalle Phoenix Mercury, che spediscono la guardia Diamond DeShields alle Wings. A propria volta le Mercury ricevono dalle New York Liberty il centro Michaela Onyenwere, una scelta al terzo giro del draft 2023 e una seconda scelta 2025 dalle Sky. Le Liberty ricevono invece i diritti sulla giocatrice tedesca Leonie Fiebich, scelta al secondo giro nel 2022 dalle Los Angeles Sparks e che gioca in Spagna al Saragozza, una scelta al secondo giro al draft 2024 dalle Sky e i diritti di scambio di una prima scelta al draft 2025 dalle Mercury. Assieme a DeShield, le Dallas Wings ricevono una scelta al primo giro del draft 2023 e una al draft 2024 dalle Sky, e i diritti di scambio sempre con Chicago di una prima scelta al draft 2025.

Moriah Jefferson ha firmato un contratto con le Phoenix Mercury, lo scorso anno guardia titolare delle Minnesota Lynx con cui ha chiuso la stagione 2022 in doppia cifra di media per punti. Per le Mercury un’addizione importante a roster, per rimpiazzare Diamond DeShields volata a Dallas via trade, e in attesa della decisione di Diana Taurasi sulla stagione 2023. Jefferson ha giocato nella WNBA in carriera per San Antonio Stars\Las Vegas Aces, quindi per le Dallas Wings e lo scorso anno per le Lynx.

Le Connecticut Sun hanno rimesso sotto contratto come previsto Brionna Jones, Sixth Player of the Year nel 2022 e All-Star nel 2021 e 2022. Dopo la partenza via trade di Jonquel Jones, le Sun avevano annunciato l’intenzione di puntare su Brionna come giocatrice franchigia. Jones sarà nel 2023 al suo settimo anno WNBA, e ha sempre giocato con Connecticut in carriera, e guadagnerà 234,936 dollari, il supermax salariale annuale per la WNBA.

Le Chicago Sky hanno rimesso sotto contratto la guardia Rebekah Gardner, rookie “atipica” di 32 anni e che dopo la carriera collegiale a UCLA ha giocato in Europa, prima di debuttare nella WNBA solo nel 2022. Per lei una buona prima stagione in uscita dalla panchina per le Sky, e la riconferma.

You may also like

Lascia un commento