Home NBA, National Basketball AssociationApprofondimenti La top 10 migliori ali della stagione NBA 2023-24

La top 10 migliori ali della stagione NBA 2023-24

di Paolo Bellini
kevin durant nike contratto

7 – Jaylen Brown

Fresco di firma sul contratto più ricco della storia NBA finora, 304 milioni totalmente garantiti, è chiamato alla stagione della definitiva consacrazione.

Viene dalla sua miglior stagione al tiro dal campo – 49.1% – e dai tiri liberi – 76.5% – ma al contempo viene dalla sua peggiore stagione al tiro da tre punti – 33.5%.

Anche se in continuo miglioramento, i 3.5 assist a partita sono troppo pochi per renderlo un giocatore capace di coinvolgere stabilmente i compagni.

Il suo plus/minus totale della scorsa stagione è di +256, quasi la metà di quello di Jayson Tatum e Derrick White: i Celtics gli hanno dato più di 300 milioni di buoni motivi per incidere maggiormente sulle partite.

In difesa ha dimostrato che le sue caratteristiche sono sopra la media: a questo unitevi il fatto che Boston è stata negli ultimi due anni rispettivamente la prima e la seconda migliore difesa della lega, e ne esce un mix perfetto per entrambe le parti.

8 – Brandon Ingram

La sua stagione passata è da dividere in due: il pre All-Star Game, dove ha saltato buona parte delle partite per un infortunio al piede sinistro, e il post All-Star Game dove, nelle 21 volte in cui ha messo piede in campo, ha tenuto una media di 27 punti, 7 assist e 6 rimbalzi a partita, tirando con il 50% dal campo in 36 minuti di impiego.

Da quando è a New Orleans ha saltato un centinaio di partite per infortunio: sia lui che Williamson sono stati assenti per molti frangenti delle ultime stagioni, quando i Pelicans pensavano di essere già una squadra fissa in zona playoffs.

Proprio lo scambio che l’ha portato ai Pelicans, però, ha confermato il motivo per il quale i Lakers l’hanno scelto con la seconda chiamata al draft del 2016: se sta bene, è un potenziale All-Star ogni stagione, anche nella competitiva Western Conference.

You may also like

Lascia un commento