Home NBA, National Basketball AssociationApprofondimenti La top 10 migliori ali della stagione NBA 2023-24

La top 10 migliori ali della stagione NBA 2023-24

di Paolo Bellini
kevin durant nike contratto

9 – Mikal Bridges

È vero che i Suns l’hanno inserito a malincuore nello scambio che ha portato Kevin Durant in Arizona, ma forse neanche loro si aspettavano un impatto così immediato a Brooklyn.

La difesa è sempre stata il pezzo forte della casa: un difensore di 198cm, versatile, capace di cambiare su ogni giocatore, grazie anche alla sua apertura delle braccia di 216cm.

E francamente, ce ne sono pochi di difensori come lui, specialmente nella pressione sulla palla.

Oltre a questo, i 26 punti di media segnati nelle 27 partite con i Nets l’hanno fatto diventare il go-to-guy che Brooklyn non sapeva di possedere.

Non ha mai saltato una partita tra il college e la NBA, il che è fantascienza – si è guadagnato il soprannome di Iron Man non a caso – arrivando a giocare 83 partite l’anno scorso tra Phoenix e Brooklyn.

10 – Michael Porter Jr

È il terzo violino, di lusso, di una squadra che ha appena dominato e vinto il titolo.

Nelle ultime tre stagioni, ha messo insieme quasi 18 punti di media tirando con un astronomico 61% di percentuale effettiva dal campo.

Le qualità offensive non sono mai state in dubbio: Denver ha potuto sceglierlo con la 14esima scelta al draft del 2018 solamente perché ha subito un infortunio alla schiena nell’anno trascorso a Missouri che lo ha costretto a saltare tutta la stagione.

Le perplessità derivavano dalla metà campo difensiva e in questi primi anni di NBA le due difficoltà sono affiorate.  

Il suo apporto difensivo, però, è stato determinante nella cavalcata al titolo dei suoi Denver Nuggets: il 110.6 di defensive rating personale – sostanzialmente uguale a quello di squadra di 110.8 – ha permesso a Denver di avere in campo nei momenti decisivi lui, Jokic e Murray, che nella metà campo offensiva hanno poi fatto la differenza.

You may also like

Lascia un commento